Perché l’Atalanta è stata censurata dalla tv in Francia

gasperini atalanta preoccupato
Fonte: Image Photo

Atalanta “non grata” sulla tv francese che ha deciso di mettere una censura sulle partite dei bergamaschi per un motivo clamoroso. 

Atalanta no grazie, “non merci”. Così la televisione francese ha stabilito che da ora in avanti le partite della Dea non si vedranno per una ragione tanto semplice quanto straniante: lo sponsor di maglia della squadra di Gasperini. Si tratta di un noto sito che si occupa di trading online fai da te, e che si appoggia a strumenti che non si vorrebbero pubblicizzare in maniera così vistosa.

Atalanta Francia censura

Fm6aAqFXoAAbHBp

Stando alla Direzione Generale Concorrenza, Consumatori e Prevenzione Frodi francese  la società sponsorizzata dalla formazione bergamasca “offre servizi di investimento relativi a contratti finanziari rischiosi” e pertanto non possono essere reclamizzate in TV perché “Queste pubblicità sono vietate dal codice del consumo”. Questo riporta l’ente di controllo francese motivando l’ingiunzione nei confronti dell’emittente che trasmetteva le gare dell’Atalanta. Su tale piattaforma sponsor della Dea sarebbero utilizzati i CFD (contratti per differenza) che sono stati classificati dall’Autorità francese per i mercati finanziari (AMF) tra i prodotti finanziari a rischio elevato.

Da qui la decisione del canale che ha i diritti di ritrasmissione della Serie A, in Francia, beIN Sports, di “censurare” l’Atalanta”. L’emittente è stata di fatto costretta ad annunciare che non potrà più mandare in onda le gare della società bergamasca a seguito di un’ingiunzione arrivata dalle autorità francesi. “Ad oggi dobbiamo rinunciare a trasmettere le partite dell’Atalanta Bergamo (sic, ndr) a seguito di una decisione della DGCCCRF”. Questo naturalmente in attesa, chissà quando, di un cambio di sponsor da parte della Dea. Uno sponsor che è stato a lungo, comunque, quello dell’Atletico Madrid ma per il quale l’emittente tv non aveva previsto nessuna censura.

BeIn Sports starebbe però cercando una soluzione alternativa per eludere questa decisione improvvisa e per permettere agli appassionati della Serie A in Francia di vedere le partite di una delle squadre di maggior livello del nostro calcio, magari pixelando il logo di quella società di trading online. Certo, proprio adesso che l’Atalanta stava tornando a disputare delle belle partite mostrando un gran calcio come in passato, sembra una beffa. Prossimo appuntamento Juventus-Atalanta, una sorta di “derby” tra due squadre penalizzate dall’esterno in maniera totalmente diversa: i bianconeri con 15 punti in meno in classifica e l’Atalanta da questa censura tv in Francia. Una decisione che resta a un primo impatto un filo assurda, ma in Francia in certi casi sono severissimi, basti pensare all’impossibilità nelle gare di Formula Uno di pubblicizzare ditte di tabacco e simili, con accorgimenti sulle monoposto a volte molto fantasiose.