HomeCalciomercatoAbdoulaye Dabo, promessa in cerca di riscatto, stuzzica la Juventus

Abdoulaye Dabo, promessa in cerca di riscatto, stuzzica la Juventus

Abdoulaye Dabo, centrocampista francese classe 2001, è il nuovo obiettivo della Juventus per la sua squadra U23. Si tratta di una giovane promessa che, negli anni, si è un po’ persa, e ora sta cercando un rilancio di carriera.

È Dabo il nuovo obiettivo della Juventus, secondo quando si apprende dai siti di calciomercato. Nessuna parentela con l’ex-Inter e Atalanta Ousmane Dabo o con l’attaccante del Benevento Bryan Dabo: si tratta di Abdoulaye Dabo, centrocampista classe 2001 di proprietà del Nantes.

La trattativa, rivelata da Sky Sport, è per un traferimento in prestito con diritto di riscatto del 19enne francese in questa finestra di mercato, così da poter mettere a disposizione il giocatore per la squadra U23 di Lamberto Zauli, che attualmente staziona in nona posizione nel Girone A della Serie C.

Abdoulaye Dabo, come gioca

Nato a Nantes il 4 marzo 2001, Dabo è cresciuto nel settore giovanile dei Canaris, uno dei più prolifici e noti del calcio francese (quello che ha formato Desailly, Makelele, Karembeu). Di origine guineana, è entrato nei ragazzi nel Nantes nel 2014, e tre anni dopo firmava già il suo primo contratto professionistico.

Il suo ruolo ideale è quello di ala sinistra, dotato di velocità e tecnica, ma all’occorrenza può occupare altre posizioni sulla trequarti. Alto 181 centimetri, Dabo è un giocatore dalle lunghe leve e con buona stazza fisica, in linea con lo stile tecnico e atletico del calcio francese.

Nell’agosto 2018, a soli 17 anni, questo centrocampista ha fatto il suo esordio in prima squadra con la maglia del Nantes, debuttando dal primo minuto in Ligue 1 contro il Monaco per merito di Vahid Halilhodzic. Nel corso della stagione, l’allenatore bosniaco lo ha portato due volte in panchina, facendolo partire titolare una seconda volta contro il Caen, a fine agosto. Vista anche la giovane età, Dabo ha faticato a lasciare il segno, e Halilhodzic lo ha spostato nel Nantes B, dove gioca tutt’ora.

Un giocatore ancora tutto da scoprire

Rispetto ad altri fulminanti talenti transalpini, Dabo è un giocatore di cui si sa poco: dopo il precoce esordio in campionato, non è riuscito a trovare molto spazio nel calcio professionistico. Puntando su di lui, la Juventus sceglie sicuramente un giocatore di qualità, ma che ha ancora tutto da dimostrare: questo spiega perché i bianconeri intendono andarci cauti, optando per il prestito e una gavetta nell’U23.

Da giovanissimo, aveva attirato l’attenzione di molti osservatori, ed era stato una pedina preziosa delle nazionali U16 e U17 della Francia, venendo però spesso schierato come mediano puro (tanto che veniva paragonato a Pogba, Kanté e Tolisso). Crescendo ha modificato il suo modo di giocare e la posizione in campo, ma ha anche perso il posto in Nazionale: la sua ultima presenza con una selezione dei Bleus risale infatti al settembre 2018.

dabo
Fonte Immagine: @teamabdoulayedabo (Instagram)

La Juventus lo aveva cercato già all’epoca, quando sembrava pronto a spiccare il volo nel calcio che conta, e pare che Beppe Marotta sarebbe arrivato a offrire anche cifre importanti per lui, rifiutate però dal Nantes. Da allora un po’ di cose sono cambiate, Marotta è passato all’Inter e oggi sulla panchina dei Canaris è approdato Domenech, ma a quanto pare la tentazione di portarlo a Torino è rimasta.

Se Zauli dovesse schierarlo da ala sinistra, nella Juventus U23 Dabo si ritroverebbe direttamente in concorrenza con una delle maggiori promesse della rosa, il 19enne portoghese Felix Correia, ex-Manchester City, 4 gol e 4 assist in campionato. Ma la duttilità del francese potrebbe rivelarsi un vantaggio per il suo inserimento, e molto preziosa per i ricambi di Zauli.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Valerio Moggia
Valerio Moggia
Nato a Novara nel 1989, è il curatore del blog Pallonate in Faccia, ha scritto per Vice Italia e Rivista Undici, e collabora con la rivista digitale Linea Mediana.

Articoli recenti