Home Serie A Vlahovic, i numeri del 2021: solo in tre hanno fatto meglio

Vlahovic, i numeri del 2021: solo in tre hanno fatto meglio

Fonte: @DV (Instagram)

Con la doppietta di Vlahovic all’Atalanta, soltanto tre giocatori in tutto il mondo hanno segnato più del serbo del 2021.

Se già nella scorsa stagione i 21 goal in Serie A non erano passati inosservati, dopo il dirompente inizio del nuovo campionato il nome di Dusan Vlahovic è davvero sulla bocca di tutti.

La doppietta di sabato sera ha steso l’Atalanta di Gasperini, regalando a Vincenzo Italiano la prima vera notte da sogno sulla panchina viola. Proprio il gioco propositivo dell’ex allenatore dello Speza, sembra fatto apposta per risaltare ancor di più le qualità e le doti da super finalizzatore dell’attaccante classe 2000.

Fonte immagine: InsideFoto

Leggi anche | Tudor al Verona, come gioca e probabile formazione

Chi meglio di Vlahovic nel 2021

Con la doppietta del Gewiss Stadium, Vlahovic ha già raggiunto i 5 goal in stagione (inclusa la partita di Coppa Italia) e i 20 dall’inizio dell’anno solare.

Proprio questa cifra lo fa entrare dritto in una top 5 di calciatori mica male: dal primo gennaio soltanto Lewandowski, Leo Messi ed Herling Haaland hanno segnato più di lui.

Il polacco – irraggiungibile – è entrato trenta volte nel tabellino dei marcatori, mentre i giocatori di Paris Saint Germain e Borussia Dortmund ne hanno segnati rispettivamente ventitré e ventidue.

Al quarto posto c’è quindi il numero nove della Fiorentina, che condivide la posizione con Karim Benzema.

Fonte immagine: @calciofanblogs1 (Twitter)

Leggi anche | Mazzarri al Cagliari, come gioca e probabile formazione

Cosa aspettarsi da lui e dalla Fiorentina?

Come detto, l’inizio della Fiorentina e di Dusan Vlahovic è stato molto positivo: in Coppa Italia è arrivato senza grossi problemi il passaggio del turno, mentre l’unica sconfitta rimediata fino ad ora è avvenuta in trasferta contro una Roma che si sta rivelando molto in forma (e, peraltro, in una partita che gli uomini di Italiano hanno disputato in inferiorità numerica dal minuto 17).

Successivamente sono arrivate due vittorie. La prima al Franchi contro il Torino, mentre la seconda proprio in casa dell’Atalanta.

Le poche uscite sono già servite per vedere una buona organizzazione e, soprattutto, un atteggiamento molto diverso rispetto a quello degli scorsi anni.

L’entusiasmo in città sta crescendo così come le ambizioni: ad oggi, la squadra viola sembra quella più accreditata per andare a disturbare e contendere un posto in Europa alle sette big del nostro campionato.

Fonte: @DV9 (Instagram)

Leggi anche | Di Francesco saluta il Verona: terzo esonero in 30 mesi

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

 

Exit mobile version