Home Calcio Estero Non solo Szoboszlai: i migliori talenti dell’Ungheria

Non solo Szoboszlai: i migliori talenti dell’Ungheria

ungheria talenti
Fonte Immagine: @szoboszlaidominik (Instagram)

Oltre a Szoboszlai e altri giocatori noti a livello internazionale, l’Ungheria di Marco Rossi può puntare su alcuni giovani interessanti, che all’Europeo potrebbero rivelarsi obiettivi di mercato per diversi club.

MARCO ROSSI, L’ALLIEVO DI BIELSA E LUCESCU CHE HA RISVEGLIATO L’UNGHERIA

Tutti quanti conosciamo, ormai, Dominik Szoboszlai, il 20enne fenomeno del Salisburgo che sta illuminando gli occhi degli spettatori della Champions League, ma quali altri talenti si nascondono dietro la nazionale ungherese?

La squadra allenata da Marco Rossi ha appena conquistato la qualificazione ai prossimi Europei, e non vede l’ora di confrontarsi sul massimo palcoscenico continentale, mettendo in mostra la sua generazione d’oro. Scopriamo insieme alcuni degli elementi meno noti ma più promettenti dell’Ungheria.

LE PARTITE DI OGGI IN TV: A CHE ORA E DOVE VEDERLE

I giovani a disposizione di Rossi

Lasciamo da parte giocatori ormai affermati, che dovrebbero essere noti alla maggior parte dei tifosi, come i due del RB Lipsia Peter Gulacsi, in porta, e Willi Orban, centrale difensivo, così come l’esperta punta del Mainz Adam Szalai. Alle spalle dei calciatori più noti dell’Ungheria, ce ne sono altri piuttosto promettenti e per cui l’Europeo potrebbe essere un ottimo trampolino di lancio.

5 TALENTI DI SERIE B DA TENERE D’OCCHIO IN QUESTA STAGIONE

I tifosi del Bologna probabilmente si ricordano del centrocampista Adam Nagy, il mediano che nell’estate 2019 è passato al Bristol City, con cui attualmente si trova quinto in Championship. La sua stagione finora è stata minata da una serie di infortuni, ma in Nazionale continua a essere una pedina fondamentale e potrebbe conquistarsi un club di maggior profilo.

Noto a chi segue la Bundesliga è invece Roland Sallai, ala destra o seconda punta (ruolo in cui gioca più spesso con la maglia dell’Ungheria, affiancando Szalai) sotto contratto con il Friburgo, dove gioca assieme a Vincenzo Grifo. Da giovanissimo, Sallai era considerato il principale prospetto del calcio magiaro e aveva anche ottenuto un prestito al Palermo, ma la retrocessione in Serie B dei rosanero ne aveva bloccato l’acquisizione. Da allora, le sue prestazioni sono sempre state un po’ altalenanti e oggi, a 23 anni, potrebbe essere arrivato al momento della verità.

Un altro nome da tenere d’occhio, e su cui scommettere in ottica calciomercato, è Kevin Varga, 24enne ala sinistra del Kasimpasa, che lo ha scovato pochi mesi fa nel piccolo Debrecen, di cui è stato la stella con 4 gol e 11 assist, pur senza essere riuscito a evitare la retrocessione dei suoi. Rossi lo ha premiato facendolo esordire lo scorso 14 ottobre nell’Ungheria, nel match di Nations League contro la Russia.

IL TORINO HA UN PROBLEMA CON IZZO E NKOULOU

La nuova generazione dell’Ungheria

Uno dei giovani più interessanti dell’Ungheria è senza dubbio il difensore centrale Attila Szalai, 22 anni e fisico imponente (1,92 metri), ormai titolare fisso della Nazionale. Al momento è sotto contratto con i ciprioti dell’Apollon Limassol, e il suo valore di mercato (800.000 euro, secondo Transfermarkt) è decisamente abbordabile.

GIRONI EURO 2020: COMPOSIZIONE, DATE E CALENDARIO

Ma in vista dei prossimi Europei, Rossi potrebbe anche pensare di inserire qualche elemento nuovo nella rosa, pescando dall’Under-21 allenata da Zoltan Gera, che la prossima estate ospiterà il torneo continentale, tornando così a disputarne la fase finale per la prima volta dal 1996.

Qui, i nomi a cui stare più attenti sono quelli del terzino destro del Fehervar Bendeguz Bolla, già aggregato alla squadra maggiore in passato, e degli attaccanti Tamas Kiss della Puskas Akademia e Kevin Csoboth, sotto contratto con le giovanili del Benfica. Nella lista merita un posto d’onore Botond Balogh, il 18enne centrale difensivo del Parma che Liverani ha già fatto esordire in Serie A e che è uno dei giocatori da cui l’Ungheria si attende il futuro migliore.

GRANDE GUIDA AI NUOVI GIOVANI DEL CAMPIONATO