Roma Feyenoord biglietti finale Conference League prezzi

La Roma affronterà il Feyenoord in finale di Conference League: andiamo a scoprire come si possono acquistare i biglietti per assistere al match.

Dopo 31 anni, la Roma torna a disputare una finale europea. Il gol di Abraham ha regalato alla Roma il successo contro il Leicester, una vittoria che finalmente abbatte il tabù semifinale europea e quello ancora più grande contro le squadre inglesi e regala a Mourinho la prima finale della storia della Conference League. In un Olimpico colmo all’inverosimile, la Roma supera le Foxes e vola in finale, dove troverà il Feyenoord, che dopo aver battuto il Marsiglia all’andata ha saputo resistere al Velodrome, guadagnandosi la possibilità di affrontare i giallorossi a Tirana. Inutile sottolineare come in casa Roma sia già alle stelle la febbre per assicurarsi un biglietto per la finale: scopriamo tutto sulla modalità di vendita dei tagliandi.

Roma-Feyenoord: i biglietti per la finale di Conference League

La disponibilità di biglietti per la finale di Conference sarà molto limitata. La sfida si terrà mercoledì 25 maggio all’Arena Kombetare di Tirana. Saranno circa 10.000 i biglietti a disposizione della Roma, di cui 166 saranno regalati dalla Roma a tutti i tifosi che hanno partecipato alla trasferta del 21 ottobre contro il Bodo Glimt.

Per quanto riguarda i restanti biglietti, questi saranno appannaggio solo degli abbonati e saranno assegnati tramite concorso. Tutti gli abbonati dunque che intendono recarsi a Tirana devono iscriversi al concorso dalle ore 9 alle 13 di venerdì 6 maggio. I vincitori riceveranno un codice per ottenere dalla UEFA un biglietto gratuito e dovranno riscattarlo entro le ore 18 di martedì 10 maggio.

Inoltre, fino a esaurimento posti tutti gli abbonati con disabilità o invalidità al 100% potranno richiedere un biglietto gratuito per sé e per un accompagnatore su un apposito form. La Roma premia dunque la fedeltà dei propri abbonati per ottenere la spinta necessaria a compiere l’ultimo step e tornare a vincere finalmente un trofeo dopo 13 anni.