Perché la Lazio gioca la Supercoppa Italiana

0
Lazio 2023 2024
Image Photo Agency

Perché la Lazio gioca la Supercoppa Italiana? Ecco il motivo della presenza della formazione biancoceleste nel torneo in Arabia Saudita.

È iniziata la 34a edizione della Supercoppa italiana, che per il secondo anno consecutivo si disputa a Riad, in Arabia Saudita, e che ieri sera ha messo a confronto Napoli e Fiorentina. La seconda semifinale va in scena invece questa sera, e opporrà l’Inter, detentrice della Coppa Italia, alla Lazio, che nella competizione era arrivata solo ai quarti di finale. Dopo aver eliminato il Bologna il 19 gennaio 2023 agli ottavi per 1-0, la squadra di Maurizio Sarri si era poi dovuta arrendere con il medesimo risultato alla Juventus di Max Allegri il 2 febbraio successivo. La presenza della Lazio in Supercoppa potrebbe dunque sorprendere qualcuno, visto che i biancocelesti non hanno vinto alcun titolo nella scorsa stagione.

Alla base di questa situazione c’è innanzitutto la riforma della Supercoppa italiana che debutta proprio da questa edizione, con un allargamento da due a quattro squadra partecipanti, con una final four. Il nuovo format prevede quindi due semifinali, le cui vincitrici accedono alla finale, che si giocherà invece lunedì prossimo. Qualificate d’obbligo, come da tradizione, la detentrice della Coppa Italia (l’Inter, appunto) e quella dello scudetto (cioè il Napoli), ma c’erano anche altri due slot da riempire, che sono andati a Fiorentina e Lazio. Una particolarità che ha sorpreso anche i giornalisti sauditi, nella conferenza stampa di ieri hanno domandato proprio il perché della presenza di squadre non proprio conosciutissime e che non hanno vinto alcun titolo un anno fa, mentre dalla Supercoppa sono rimaste escluse Juventus e Milan.

La Lazio in Supercoppa italiana: i motivi della sua partecipazione

Dimissioni Sarri: perché l'allenatore è deluso e come stanno le cose
Fonte: Image Photo Agency

In realtà la risposta a questo quesito è abbastanza semplice. La Lazio partecipa alla Supercoppa italiana perché è arrivata seconda in classifica in Serie nella scorsa stagione, e quindi è la squadra che è arrivata più vicina al Napoli campione (come la Fiorentina è quella che è arrivata più vicina all’Inter in Coppa Italia, sfidando i nerazzurri in finale). I biancocelesti hanno infatti totalizzato 74 punti nello scorso campionato, arrivando a -16 dall’eccezionale Napoli di Luciano Spalletti e assicurandosi meritatamente il secondo posto. Anche considerando i 10 punti di penalizzazione, la Juventus non sarebbe stata davanti alla Lazio, fermandosi a soli 72 punti. In questa annata, invece, la formazione capitolina si trova sesta in classifica con 33 punti, a -18 dall’Inter capolista. La Lazio attende inoltre di disputare gli ottavi di Champions League contro il Bayern Monaco (il 14 febbraio all’Olimpico e il 5 marzo in Baviera) e le semifinali della Coppa Italia contro la Juventus (il 3 aprile a Torino e il 24 aprile a Roma).