Home Calcio Estero Chi gioca a calcio anche a Natale?

Chi gioca a calcio anche a Natale?

Fonte Immagine: @stal_sport (Instagram)

Partite a Natale, in Europa, non se ne giocano, ma se proprio non potete fare a meno della vostra dose quotidiana di calcio in diretta, ecco alcune soluzioni esotiche per voi.

GATTUSO E LA MALATTIA ALL’OCCHIO: COS’È LA MIASTENIA OCULARE

Un tempo, il calcio nel giorno di Natale era una tradizione molto popolare in Inghilterra: dai primi match in epoca vittoriana, le sfide del Christmas Day sopravvissero fino al 1959, e si potrassero invece fino al 1976 in Scozia, prima di venire soppiantate dalle partite del Boxing Day (cioè, del 26 dicembre). Eppure, c’è ancora qualche paese del mondo in cui si giocano partite a Natale.

Generalmente si tratta di paesi in cui la religione cristiana non è maggioritaria, e quindi il 25 dicembre non ha una valenza particolare come da noi, ma alcuni di questi paesi hanno un po’ di rilevanza a livello calcistico, almeno in ambito più locale. Sono un po’ meno rispetto al 2019, quando nel giorno di Natale si giocò anche in Israele, Turchia e Arabia Saudita.

BERTOLACCI, BORINI, BIGLIA, VIVIANO: ECCO IL KARAGUMRUK MADE IN SERIE A

Le partite a Natale: Bolivia

Contrariamente a quanto appena detto, c’è anche un paese tradizionalmente cristiano in cui si gioca il 25 dicembre da due anni ormai, ed è la Bolivia. L’anno scorso, la Liga de Futbol Profesional dovette prolungarsi fino a inizio gennaio a causa delle grandi proteste politiche per il controverso risultato delle elezioni di ottobre. Nel 2020, invece, si è messa di mezzo la pandemia, che ha interrotto il campionato al 15 marzo, consentendo di riprenderlo solo lo scorso 27 novembre.

MARCO ETCHEVERRY, IL 10 BOLIVIANO TUTTO GENIO E SREGOLATEZZA

Saranno tre le partite a Natale in Bolivia, parte della 23a giornata (su 26): l’Aurora ultimo ospita i terzultimi del San José, mentre il Blooming gioca in casa contro il Club Deportivo Guabirà. L’Always Ready del portiere ex-Boca Juniors Carlos Lampe ha l’occasione, contro il Municipal Vinto (ottavo), di passare in testa alla classifica, da cui è separato da un solo punto.

Egitto

PERCHÈ I CALCIATORI EGIZIANI HANNO NOMI COME TREZEGUET E BECKHAM?

Il campionato più importante del continente africano (i suoi club hanno disputato 23 finali della CAF Champions League, vincendone 15) sarà impegnato anche questo 25 dicembre con tre partite, nonostante la stagione molto complicata a causa del coronavirus.

In campo scenderanno Aswan contro El Gouna, il Ghazl Mahalla di Ahmed Hassan Elgenawy (un passato in Belgio al Lierse) contro il Tala’ea El Gaish, e infine Ismaily contro National Bank El Ahly. Quets’ultimo match è abbastanza interessante, perché vede opporsi la squadra degli ex-Metz Marouane Sahraoui e Fakhreddine Ben Youssef, oltre che dell’ala sinistra Ahmed Mostafa (un 23enne di proprietà del Gent), a quella del mediano angolano Estrela, cresciuto al Benfica e con un passato negli Stati Uniti e a Cipro, e del nazionale tunisino Mohamed Methnani.

LOBOTKA PUÒ ESSERE UN VALORE AGGIUNTO PER IL TORINO?

Emirati Arabi Uniti

Anche l’Arabian Gulf League ha in calendario tre partite a Natale. Parliamo di un campionato che da un po’ di tempo si è ritagliato un proprio spazio non solo in Medio Oriente ma anche a livello mondiale per i grandi fondi investiti e la buona qualità raggiunta, tanto che una sua società, l’Al-Ain, nel 2018 ha raggiunto la finale del Mondiale per Club.

Fonte Immagine: @alainfcae (Instagram)

COME STA ANDANDO L’ESPERIENZA DI XAVI IN QATAR?

Nel primo pomeriggio del 25 dicembre ci sarà la sfida testa-coda tra l’Hatta, ultimo in classifica, e lo Sharjah primo: nell’Hatta milita una vecchia conoscenza del campionato italiano, Vladimir Koman, ex-Sampdoria, Avellino e Bari; mentre le stelle della capolista sono Igor Coronado (Trapani, Palermo), Aboudlaye Traoré (Perugia, Verona, Rende) e Jonathas (Brescia, Pescara, Torino, Latina, Real Sociedad). Alla stessa ora, in campo anche l’Al-Wahda di Mpoku e Matavz contro l’Al-Fujairah di Samuel Armenteros; poi, più tardi, sarà la volta di Khor Fakkan e Al-Wasl.

Iran

Una sola partita ma importante, nella Persian Guf League, visto che coinvolge i campioni in carica e finalisti continentali del Persepolis. La squadra attualmente allenata da Yahya Golmohammadi ha grande tradizione, ma deve recuperare tre partite sulle avversarie, riuscendo così a riportarsi in testa alla classifica. Attualmente, il Persepolis è ancora imbattuto, e il giorno di Natale dovrà vedersela in trasferta con il Nassaji Mazandaran, terz’ultimo in classifica.

QUELLI COME SEMEDO: MA CHE AVETE FATTO DI MALE?

Marocco

Pochi lo sanno, ma il campionato di calcio marocchino si chiama Botola Pro Inwi, e quest’anno prevede due sfide fissate per il 25 dicembre, valevoli per la quinta giornata del torneo. Il Moghreb Tétouan allenato da Juan José Maqueda, storico vice di Lopez Caro, riceve lo Youssoufia Berrechid; in un’altra sede il FUS Rabat – la squadra dell’ex-portiere delle giovanili dello Schalke 04 Mohamed Amsif e della punta Reda Jaadi, già nazionale giovanile del Belgio – ospiterà la penultima, il Difaa El Jadida.

SENZA SOLDI, GIOCO E FIDUCIA: LO SCHALKE 04 NEL BARATRO

Fonte Immagine: @jaadi.reda.officiel (Instagram)

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: Instagram, Facebook, Twitter e Flipboard!

Exit mobile version