Home Calcio Estero Messi e Ronaldo sono un problema, secondo due ex calciatori

Messi e Ronaldo sono un problema, secondo due ex calciatori

Fonte: @leomessi / @cristiano (Instagram)

Messi e Ronaldo potrebbero non essere stati dei colpi così azzeccari, per PSG e Manchester United. Almeno questo è quello che ensano due ex-stelle del Liverpool

Leggi anche | Golden Boy 2021: la short list con Bellingham e Pedri

Il debuto in Champions League di Messi e Ronaldo con i loro nuovi club non è stato certo quello che loro e i loro tifosi si potevano aspettare: l’argentino ha stentato a lasciare il segno nel deludente pareggio del PSG in casa del Club Brugge, mentre il portoghese ha realizzato un gol che però non è bastato a evitare la sconfitta del Manchester United contro lo Young Boys.

Due prestazioni che destano qualche perplessità, già nell’aria dalla scorsa estate, quando entrambi hanno cambiato squadra, abbandonando Barcellona e Juventus per club ricchi e potenti, con il più o meno esplicito obiettivo di dominare la stagione. Le critiche più pesanti arrivano da due ex-bandiere del Liverpool, Michael Owen e Jamie Carragher.

Messi e Ronaldo, le critiche di Owen e Carragher

Leggi anche | Messi meglio di Pelé: il record battuto in Argentina-Bolivia

“Sono tre giocatori fenomenali a pieno titolo – ha detto Owen, Pallone d’Oro nel 2001, a proposito del terzetto offensivo parigino a BT Sport – Ma tutti e tre assieme rendono il PSG più debole, e non so perché vengano considerati tra i favoriti per la Champions League”.

Fonte immagine: @RMCF_Minuto93 (Twitter)

Secondo l’ex-punta di Liverpool e Real Madrid, l’arrivo di Messi non ha rafforzato in alcun modo il Paris Saint-Germain, ma anzi potrebbe compromettere gli equilibri della squadra, incapace di sostenere tatticamente un terzetto di attaccanti che comprende anche Neymar e Mbappé.

Leggi anche | Cristiano Ronaldo, com’è andato il nuovo esordio con il Manchester United

Su Messi, il suo ex-compagno di squadra Carragher è stato molto più lusinghiero: “È un giocatore capace di guidare la partita, può fare cose che non crederai ai tuoi occhi“. Per contro, confrontando l’argentino con il suo rivale portoghese durante un dibattito a Sky Sport con Gary Neville, l’ex-difensore dei Reds ha aggiunto un certo scetticismo nei confronti di Cristiano Ronaldo.

Dubbi spiegati più dettagliatamente in un articolo pubblicato poi sul Telegraph, dal titolo emblematico: “Ronaldo potrebbe creare tanti problemi a Solskjaer quanti quelli che potrebbe risolvere”. La tesi di Carragher è che il nuovo attaccante dello United, pur essendo un giocatore eccezionale in grado di egnare numerosi gol anche in questa stagione, non aiuta il processo di trasformazione dei Red Devils da insieme di brillanti individualità a squadra organica e coesa.

Le voci in difesa di Messi e Ronaldo

Leggi anche | Quanti gol ha fatto Lionel Messi

Tuttavia, le stelle di Messi e Ronaldo non sono ancora pronte a eclissarsi, e qualcuno è intervenuto per difenderli dalle accuse. In risposta alle parole di Owen, Rio Ferdinand, già difensore del Manchester United, ha detto che a suo avviso il gioco di Messi può integrarsi bene con quello del PSG anche assieme ai suoi partner offensivi.

“Se ottieni il giusto mix tra Verratti, Gueye e Wijnaldum, hai gambe, hai qualcuno che sa far viaggiare la palla sul campo fino ai grandi giocatori là davanti. Certo, a volte ci sarà bisogno di un po’ di lavoro anche da parte loro, dovranno tornare indietro, ma è una cosa che ho già visto fare a Neymar. Mbappé è abbastanza giovane per poterlo fare”.

Leggi anche | Tutti i gol di Cristiano Ronaldo

A Carragher, invece, si è opposto un altro difensore e nota bandiera dello United, il suo collega a Sky Sport Gary Neville, che ha difesa Cristiano Ronaldo nel paragone con la Pulce, ritenendolo ancora oggi migliore dell’argentino. “Ronaldo è il più grande calciatore di tutti i tempi – ha detto – è un giocatore più completo di Messi“.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Exit mobile version