Home In Primo Piano Presentato il progetto per il nuovo stadio del Parma

Presentato il progetto per il nuovo stadio del Parma

Fonte: sito ufficiale Parma

Inizia ufficialmente il percorso verso la realizzazione del nuovo stadio Tardini di Parma.

I ducali stanno vivendo una stagione difficile, con lo spettro della retrocessione che si fa sempre più vivo giornata dopo giornata. Eppure in casa Parma si guarda con fiducia al futuro e il segnale è l’investimento che il Presidente Krause sta compiendo per costruire il nuovo stadio Tardini.

LEGGI ANCHE: Dove vedere Bayern-PSG di Champions League in tv e streaming

Il nuovo stadio

Il percorso verso la realizzazione della nuova casa del Parma ha avuto inizio quest’oggi. Con lo slogan “Uno Stadio per Parma, ispirato da Parma” è stato infatti presentato il progetto per il nuovo stadio, che altro non è che una ristrutturazione dello Stadio intitolato a Ennio Tardini. La costruzione verrà infatti resa più moderna e ringiovanita con un investimento da oltre 70 milioni di euro.

Il progetto è stato presentato quest’oggi con un video: si tratta di un primo step, che verrà poi completato dallo Studio Zoppini, che ha accolto l’incarico di realizzare il progetto.

LEGGI ANCHE: Dove vedere Ajax-Roma di Europa League in tv e streaming

Un regalo per la città di Parma, visto che lo stadio al termine del periodo di concessione, necessario per rientrare dell’investimento e lungo circa 50-60 anni, tornerà di proprietà pubblica, a disposizione dunque della città.

Il Presidente Kyle Krause si era imbarcato dell’onere di costruire il nuovo impianto al momento dell’acquisto della società gialloblu e sta mantenendo il proprio impegno. Il nuovo stadio dovrà rispondere ai principi di sostenibilità, multifunzionalità e vivibilità quotidiana che costituiscono i valori cardine su cui lavorerà lo Studio Zoppini.

LEGGI ANCHE: Dove vedere Porto-Chelsea di Champions League in tv e streaming

Naturalmente la città di Parma, in particolare i suoi abitanti, hanno accolto con entusiasmo la presentazione del progetto, la valorizzazione di una struttura che costituisce un patrimonio e un simbolo per la comunità.

Fonte: sito ufficiale Parma

Le difficoltà

La storia recente del calcio italiano dimostra però che ogni tipo di difficoltà è sempre in agguato quando si tratta di grandi progetti. Gli esempi di Roma e Fiorentina sono lampanti in tal senso, due società impegnate da anni sul fronte stadio, che hanno dovuto combattere battaglie politiche e burocratiche, quasi sempre perse.

Anche per il Parma lo spettro della politica incombe sul progetto stadio. La ristrutturazione del Tardini rischia seriamente di diventare un mero strumento di battaglia elettorale, considerando che tra un anno ci saranno le elezioni comunali. Un po’ come successo a Roma, con tante promesse e poca sostanza. La scena politica nella città emiliana si divide tra l’amministrazione comunale che sostiene ciecamente il progetto, e un’opposizione che invece teme che il progetto stadio venga usato come strumento per mantenere il potere politico.

LEGGI ANCHE: Juventus-Napoli, potrebbe esserci un nuovo rinvio

Il progetto per lo stadio del Parma invece è concepito come quanto di più estraneo a queste beghe. L’investimento è totalmente privato, tutto a carico del Presidente Krause, proprio per evitare le bibliche tempistiche della burocrazia. Un particolare, questo, che fa ben sperare circa la serietà del progetto, contrariamente a idee del passato buttate lì sperando in un sostegno pubblico mai arrivato.

Fonte: sito ufficiale Parma

Il progetto stadio

Vediamo meglio nel dettaglio dunque il progetto per il nuovo Tardini. Il Presidente del Parma Kyle Krause ne ha parlato così: “Lo Stadio Tardini è al suo posto da cento anni, ed è un’icona per il Parma, per i suoi tifosi e per tutta la città. Abbiamo recentemente iniziato un percorso per assicurarci che rimanga qui dove si trova ora, rigenerato, per un altro secolo. Quello che abbiamo pianificato è un investimento molto importante per il Gruppo Krause, e siamo davvero orgogliosi di poter condividere questa nostra visione con i parmigiani e con i tifosi e gli appassionati di tutto il mondo. Abbiamo l’obiettivo di consegnare alla città di Parma uno spazio moderno e multifunzionale che possa essere utilizzabile da tutti, con la massima attenzione alle necessità del quartiere. Sono orgoglioso di questo progetto, e non vedo l’ora di tifare Parma con tutti i nostri tifosi nel nostro nuovo Tardini, e di poterlo fare per i prossimi decenni”.

Lo stadio del Parma dunque sarà una struttura innovativa e multifunzionale, in grado di poter rispondere a esigenze quotidiane, di essere posto a uso di tutta la comunità ogni giorno e non solo in occasione delle partite dei crociati.

LEGGI ANCHE: Focolaio Covid Nazionale Italia: un problema sottovalutato

Una casa per il Parma e per i suoi tifosi. Così il sindaco di Parma Federico Pizzarotti ha parlato del progetto: “Il percorso del nuovo stadio, giunto in una fase importante, vede il coinvolgimento di tutti: i cittadini e le varie espressioni della città, il Parma Calcio e il Comune di Parma. Abbiamo sempre sostenuto che la realizzazione del nuovo stadio dovesse essere un percorso partecipato con Parma e con i parmigiani, e così continuerà a essere. Il sogno è rinnovare il Tardini integrandolo sempre più con il quartiere e con la città, renderlo partecipato e vivo grazie a un progetto pienamente all’interno della cornice della sostenibilità e della qualità ambientale. Ringrazio il Parma Calcio e i miei concittadini: questa è un’alleanza che fa bene a tutta Parma”.

Infine, l’architetto che si occuperà di realizzare il progetto, Alessandro Zoppini, ha provato a descrivere il lavoro che dovrà essere fatto: “Il nostro progetto darà vita ad uno stadio sostenibile con un’atmosfera unica: una casa rinnovata, nella quale i tifosi saranno vicinissimi all’evento. Il nuovo Tardini, ispirato al passato e alla storia di Parma ma proiettato al futuro, creerà più di 20.000 mq di spazi pubblici, aperti tutti i giorni, a servizio della comunità e soprattutto delle nuove generazioni, diventando un nuovo centro di aggregazione e di inclusione. La sua unicità e la sua innovazione lo faranno diventare il nuovo punto di riferimento per i futuri stadi e una nuova icona per la città”.

Il percorso verso la realizzazione della nuova casa del Parma è iniziato, con la speranza che si possa procedere spediti, senza i tanti intoppi che troppo spesso si vedono in Italia.

 

 

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

 

Exit mobile version