Home Calcio Estero Arriva dall’Ecuador il progetto sportivo per il rilancio del Numancia

Arriva dall’Ecuador il progetto sportivo per il rilancio del Numancia

Fonte immagine: @Palco23_es (Twitter)

Serrano e Deller, gli attuali proprietari dell’Independiente del Valle, hanno annunciato di aver acquisito le quote di maggioranza del Numancia, nobile decaduta del calcio spagnolo

L’Independiente del Valle sbarca in Europa. La società ecuadoriana, fresca vincitrice della Copa Sudamericana con lo spagnolo Miguel Angel Ramirez in panchina, ha annunciato di aver acquisito il 10% del Numancia, nobile decaduta del calcio iberico che attualmente milita nella terza serie locale. La partnership è stata ufficializzata nelle scorse ore, ma qualcosa era già nell’aria da tempo.

LEGGI ANCHE: Partite di oggi in tv: a che ora e dove vedere

Infatti, circa tre anni fa il Numancia era stato acquisito dalla Football Newco 18, società nel cui organigramma figurano diversi soci spagnoli ed ecuadoriani. La Football Newco ha acquistato il 49,9% delle quote societarie per mano di Juan Carlos Serrano e Michel Deller, proprio i due proprietari dell’Independiente del Valle. Entrambi hanno quindi deciso di suggellare la loro uscita allo scoperto con l’ufficializzazione di una transazione molto interessante, che apre a scenari futuri di rilancio dopo aver acquisito la maggioranza del club.

LEGGI ANCHE: Il Siviglia sbarca in India: in cosa consiste la partnership con il Bengaluru

L’Independiente del Valle investe in Spagna

Lo sperano i tifosi del Numancia, in primis, che da anni sperano di poter riassaporare le platee della Liga diventate ormai un lontano, per quanto dolce, ricordo. Nel frattempo, Moisés Israel Garzón e Francisco Velázquez de Cuellar – gli attuali soci di maggioranza del club – si sono fatti da parte e nei prossimi giorni verrà resa nota la nuova distribuzione delle azioni.

Fonte immagine: @Palco23_es (Twitter)

L’Independiente del Valle è uno dei club in ascesa per quanto riguarda il contesto sudamericano. Da anni ha uno dei migliori settori giovanili del continente e riempie, letteralmente, le selezioni dell’Ecuador di suoi rappresentanti. La crescita è stata esponenziale: dopo la finale di Libertadores persa nel 2016 la dirigenza ha venduto alcuni pezzi forti della squadra, investendo l’intero ricavato per potenziare le strutture che avrebbero ospitato ragazzi di tutte le età.

LEGGI ANCHE: Miguel Angel Ramirez è il nuovo che avanza in Sudamerica

I giovani vengono visti come risorse, tanto che per migliorarsi l’Independiente del Valle ha stretto una collaborazione con l’Aspire Academy qatariota – Ramirez, nominato qualche settimana fa come nuovo allenatore dell’Internacional di Porto Alegre, proveniva proprio da Doha -, importando in Ecuador metodologie moderne e innovative. In più, è stata potenziata la rete di scouting sul territorio, a tal punto che molti giovani oggi preferiscono la IDV alle più blasonate Barcelona, LDU Quito ed Emelec.

LEGGI ANCHE: Perché il Qatar giocherà le qualificazioni mondiali in Europa

Ripetersi al Numancia

Il progetto di restyling societario e strutturale è molto simile anche per quanto riguarda il Numancia, chiamato a rilanciarsi dopo anni di anonimato. La città è molto passionale ma andrebbe risvegliata e, in assenza di imprenditori locali vogliosi di farsi carico di un club sull’orlo della bancarotta, nel 2018 il board ha accettato l’offerta della Football Newco 18.

Per ora i risultati non si sono visti, ma con l’entrata in carico di Serrano e Deller è possibile che, già a partire dall’estate, possa essere delineato un piano d’azione totalmente nuovo. In questa stagione, invece, a sparigliare le carte è stata la crisi figlia di una pandemia che ha devastato economicamente l’intero movimento calcistico mondiale.

LEGGI ANCHE: Perché è così difficile boicottare i Mondiali di Qatar 2022?

La società ha comunque stanziato circa 5 milioni di euro per affrontare l’annata 2020/21, sperando di poter aumentare la posta col passare del tempo. Serrano e Deller – definiti dai vecchi azionisti di maggioranza come “due uomini di fiducia” – sono stati ufficializzati a febbraio tramite un comunicato sul sito ufficiale del club, ma non hanno ancora parlato alla stampa. Se e quando succederà, si potrà capire meglio quali saranno i piani per il rilancio del Numancia.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Exit mobile version