Home Calcio Estero Milan in Champions, si qualifica agli ottavi se… Le combinazioni

Milan in Champions, si qualifica agli ottavi se… Le combinazioni

Brahim Diaz of AC Milan celebrates after scoring the goal of 1-0 during the Serie A 2021/2022 football match between AC Milan and Venezia FC at San Siro stadium in Milano (Italy), September 22th, 2021. Photo Image Sporti / Insidefoto

Il Milan è tornato in corsa per la qualificazione agli ottavi di Champions, dopo la vittoria in casa dell’Atletico. Cosa serve per qualificarsi?

Leggi anche | Girone Milan in Champions League: avversarie e calendario

Un’impresa targata Junior Messias, e ora il Milan torna incredibilmente a sognare il passaggio del turno in Champions League, con una sola partita da giocare: martedì 7 dicembre Pioli e i suoi giocatori ospiteranno infatti il Liverpool, mentre contemporaneamente si giocherà Porto-Atletico Madrid.

Ma i rossoneri non avranno il destino nelle proprie mani, e servirà una particolare concomitanza di eventi per riuscire a passare dall’attuale terzo posto, che significherebbe Europa League, al secondo occupato al momento dai portoghesi. Con il rischio, però, di chiudere quarti e abbandonare del tutto l’Europa.

Fonte: Insidefoto

Iscriviti al nostro canale YOUTUBE

Champions League, Milan agli ottavi? Decide il Porto

Tutto all’ultima giornata, quindi. Per il Milan sarà chiaramente fondamentale la vittoria: infatti un pareggio permetterebbe di raggiungere il Porto a 5 punti, in caso di sconfitta dei lusitani contro l’Atletico Madrid. Ma questo risultato proietterebbe i Colchoneros a quota 7, scavalcando entrambe le rivali e conquistando il secondo posto nel Gruppo B.

Leggi anche | Girone Juventus in Champions League: avversarie e calendario

Data la vittoria del Milan a San Siro sul Liverpool (attualmente a 15 punti e già sicuro del primo posto), la prima cosa in cui Pioli e la sua squadra devono sperare è che il Porto non vinca contro l’Atletico.

Infatti, in caso di pareggio i rossoneri sarebbero comunque davanti a entrambe le avversarie (7 punti, contro 6 e 5 di Porto e Atletico), mentre in caso di vittoria degli spagnoli ci sarebbe un ex-aequo.

A quel punto, data la parità anche negli scontri diretti (1-2 e 1-0), si guarderebbe la differenza reti, al momento favorevole al Milan per una rete. I rossoneri devono quindi vincere segnando più gol possibili, mantenendo invariato il vantaggio in differenza reti dagli uomini di Simeone.

Fonte: Insidefoto

Leggi anche | Girone Atalanta in Champions League: avversarie e calendario

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI

Exit mobile version