Messi tunica cos’è il Bisht indossata ai Mondiali

messi bisht mondiali 2022 argentina
Fonte: Image Photo

Messi ha indossato il Bisht, una tunica araba, mentre ha sollevato la Coppa del Mondo vinta in Qatar con la sua Argentina. Di cosa si tratta?

Sembra solo un capo d’abbigliamento, e invece sta facendo molto discutere. Domenica sera, celebrando la conquista del suo primo Mondiale (il terzo della storia argentina), Leo Messi ha alzato la coppa nel cielo di Doha indossando però un indumento particolare. Una tunica scura copriva infatti inaspettatamente la maglia albiceleste.

Si chiama Bisht, e sta sollevando non poche polemiche per il significato che questo abito ha, nel contesto del Mondiale. Si tratta di un abito tradizionale arabo, ma mai prima d’ora era capitato che un capitano festeggiasse la vittoria del Mondiale indossando un abito tipico del paese ospitante, sopra alla propria maglia nazionale.

Le polemiche, ovviamente, riguardano anche l’aspetto più politico di questo gesto apparentemente innocente. Indossando il Bisht, Messi avrebbe in un certo senso avallato l’operazione di “appropriazione” simbolica del Mondiale da parte del Qatar, il cui governo, già molto discusso per le questioni relative ai diritti umani, ha cercato di mettersi in primo piano anche nei festeggiamenti finali.

Che cos’è il Bisht la tunica indossata da Messi ai Mondiali

Il Bisht è una tunica cerimoniale tipica del mondo arabo, sostanzialmente un mantello nero con ricami dorati (anche se i colori possono variare molto, a seconda degli stili: marrone, grigio, beige o anche bianco). Questo indumento è un simbolo di regalità e potere in Medio Oriente, e solitamente viene indossato da persone importanti in occasioni di riguardo, come cerimonie di alto profilo.

Capire perché Messi abbia indossato il Bisht alla premiazione dei Mondiali richiede un minimo di approfondimento culturale sul Qatar. Infatti, il 18 dicembre non era solo il giorno della finale dei Mondiali, ma anche quello della festa nazionale del Qatar: le due occasioni sono state fatte coincidere apposta al momento dell’organizzazione del torneo.

Prima di salire sul palco a ricevere la Coppa del Mondo, infatti, Messi è stato avvicinato dall’emiro Tamim bin Hamad Al Thani, che gli ha messo indosso il Bisht. Un gesto simbolico da parte del potere qatariota, per rivendicare anche questo momento conclusivo del torneo, nonché l’evento culminante per importanza della carriera di Messi.