Matteo Arnaldi chi è il tennista italiano in Coppa Davis

0

La Coppa Davis sta per prendere il via e l’Italia inizierà il suo cammino alle 10 con Matteo Arnaldi che sfiderà l’olandese Van De Zandschulp

Alle ore 10 l’Italia scenderà in campo nella Coppa Davis; nella prima sfida in programma contro l’Olanda, sarà Matteo Arnaldi ad aprire la contesa; una scelta quasi obbligata da parte del capitano Volandri, considerato come Sonego sia vittima di un poblema fisico e Musetti non è al top della forma, con appena tre partite vinte nelle ultime 10. I due singolaristi, insomma, saranno proprio loro; Arnaldi e Sinner – il miglior giocatore italiano al momento – che sfideranno, rispettivamente, Van De Zandschulp e Griekspoor.

A Malaga, insomma, è quasi decisa la squadra, con Sinner che, in caso di gara sul pareggio, potrebbe anche giocare il doppio, decisivo per il passaggio del turno. Valutazioni, però, saranno fatte in corso d’opera, considerato come l’obietivo sia anche non far stancare troppo l’altoatesino.

Ma chi è Matteo Arnaldi? Ligure come Fognini, classe 2001 nato il 22 febbraio, è il nuovo talento che il tennis italiano al momento può offrire. La racchetta e pallina nel sangue e fin dall’età di cinque anni, grazie al nonno, inizia a cimentarsi in questo sport. Alterna il tennis alla piscina – la passione del padre – fino ai 12 anni quando poi decide di dedicarsi esclusivamente al tennis.

A 13 anni vince i campionati italiani e di lì a poco lascia Sanremo – la sua città natale – per Tirrenia, dove c’è il centro federale poi il passaggio alla Milano Tennis Academy prima del ritorno a casa, per il momento definitivo, avvenuto nel 2021. A 14 anni, invece, vince il primo torneo internazionale, in Svizzera, e nel 2018 nell’ITF Futures Tunisia F33 conquista il primo successo da professionista. E’ un vero e proprio atleta, molto scrupoloso che cura con grande attenzione il suo corpo.

Ha le idee chiare e sono due i modelli che segue; ammira particolarmente Djokovic ma è la visione di gioco di Roger Federer che insegue e punta ad acquisire. Insomma, davvero niente male gli inizi. E’ nell’agenzia di Fognini “Back to next” che l’ha aiutato nel passaggio al professionismo.

E la vita privata? E’ fidanzato con Mia Savio, splendida ragazza australiana con cui fa coppia fissa ormai da tempo. I due hanno ufficializzato la relazione nel gennaio 2023 pubblicando sui social alcuni scatti in cui compaiono felici e sorridenti, con la ragazza che segue Arnaldi in tutti i tornei disputati dal giovane atleta.

Matteo Arnaldi ranking e guadagni

Arnaldi, al momento, è il numero 44 nel Ranking Atp, scivolato di tre posizioni dal suo miglior posizionamento, il 41mo posto, raggiunto nel mese di ottobre. Nessun titolo vinto a livello professionistico dal giovane 22enne ed il risultato di maggior prestigio l’ha raggiunto agli ultimi US Open, dove si è spinto fino agli ottavi di finale. Nel secondo turno ha battuto Arthur Fils al quinto set, poi la vittoria contro Cameron Norrie – 16mo nel Ranking – al terzo prima di cedere contro Carlos Alcaraz, ex leader del ranking Atp, attualmemnte secondo alle spalle di Djokovic.

Eemifinale raggiunta nell’Atp 250 di Umago nel 2023, in carriera vanta due vittorie nei tornei Itf – entrambe nel 2021 – e quattro nei tornei Challenger, l’ultimo sulla terra rossa Heilbronner Neckarcup lo scorso giugno, con la vittoria ottenuta contro l’argentino Facundo Diaz Acosta in due set.

In premi, fin qui, ha guadagnato 1.218.683 dollari; di questi, 496mila sono arrivati dai successi nei tornei singolari, a cui vanno aggiunti quelli del doppio che fanno lievitare la cifra a 759.500 dollari. A questi vanno poi sommati i 285mila dollari ottenuti per aver centrato gli ottavi di finale degli US Open nel 2023.