Juventus Siviglia in TV dove vedere

0
allegri juventus
Fonte: Image Photo

Juve e Siviglia si sfidano nell’andata della semifinale di Europa League: dove vedere la sfida in tv e streaming

Dopo aver blindato la qualificazione alla prossima Champions League con la preziosa vittoria in casa dell’Atalanta, la Juventus di Max Allegri si appresta a giocare la semifinale di andata d’Europa League, davanti alla regina di questa competizione, ovvero il Siviglia. Il primo capitolo di questo confronto si gioca all’Allianz Stadium, giovedì 11 maggio alle ore 21. La sfida sarà visibile su Rai 1 in chiaro, oppure sui soliti canali che trasmettono l’Europa League, ovvero Sky e Dazn, e ovviamente in streaming con l’applicazione di Sky Go e Now. Guardando le classifiche delle due squadre sembrerebbe essere una sfida a direzione unica, ma il Siviglia ha ampiamente dimostrato di essere un avversario da non sottovalutare, capace di eliminare nell’ultimo turno il Manchester United, complici anche diverse follie dei Red Devils. Gli spagnoli vantano nella competizione una tradizione unica e sono pronti a farla valere contro quella che è la strafavorita per la vittoria finale, ovvero la Juventus, che finora ha compiuto un percorso netto in Europa League, liberandosi senza troppi patemi d’animo di tutti gli avversari affrontati. Il primo atto si gioca a Torino e la Juventus vuole conquistare un bel vantaggio, prima del ritorno in Spagna che sarà sicuramente ostico per i bianconeri. L’obiettivo grosso per i torinesi è ovviamente la finalissima di Budapest, dove tra ad attendere una tra Juventus e Siviglia ci sarà la vincitrice della contesa tra Roma e Bayer Leverkusen, con la possibilità, dunque, di una finale tutta italiana.

Juve Siviglia: le probabili formazioni

Nelle ultime giornate Max Allegri ha ritrovato finalmente i gol di Vlahovic, pronto a guidare l’attacco dei bianconeri al fianco di Angel Di Maria, vero e proprio trascinatore dei bianconeri in Europa. In porta ovviamente spazio a Szczesny, che viene difeso da Gatti, Bremer e Danilo, con Bonucci che come spesso è accaduto quest’anno parte fuori. Cuadrado e Kostic agiscono sulle fasce, con Miretti, Locatelli e Rabiot in mezzo al campo, favoriti su altri profili come Fagioli e Pogba, pronti a dare il loro contributo a partita in corso. Davanti, come detto, Vlahovic è in vantaggio su Milik per il ruolo da centravanti, mentre è intoccabile Di Maria. Il Siviglia risponde invece con un solido 4-2-3-1, con Dmitrovic tra i pali e la linea difensiva davanti a lui formata da Montiel, Badé, Nianzou e il campione del mondo Acuna. Fernando e Gudelj formano la mediana davanti alla difesa, mentre sulla trequarti ci sono Oliver Torres, Ocampos e il veterano Rakitic. Davanti il bomber En-Nesyri, minaccia numero uno per gli uomini di Allegri. Questa sfida rappresenta per entrambe le compagini una grandissima occasione: per la Juventus di alzare un trofeo questa stagione dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia, per il Siviglia di riscattare un’annata che ha rischiato di finire in tragedia a più riprese.

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Gatti, Bremer, Danilo; Cuadrado, Miretti, Locatelli, Rabiot, Kostic; Di Maria, Vlahovic

SIVIGLIA (4-2-3-1): Dmitrovic; Montiel, Badé, Nianzou, Acuna; Fernando, Gudelj; Ocampos, Rakitic, Oliver Torres; En-Nesyri