Juve-Inter vigilia bollente. Furia Inzaghi beffa dietro l’angolo

0
Inter Amichevoli estive 2023
Fonte: Image Photo Agency

La sfida Juve Inter è già rovente: tra due giorni si scenderà in campo, ma la vigilia è già bollente. Simone Inzaghi è una furia, può accadere davvero

Ancra due giorni e poi sarà finalmente Juventus-Inter. All’Allianz Stadium di Torino i bianconeri ospiteranno la formazione di Simone Inzaghi nella madre di tutte le partite che può valere anche un pezzo di scudetto. Siamo appena a novembre e tante sono le giornate ancora da disputare, eppure Inter e Juve sembrano al momento le uniche due candidate al titolo.

L’accesa rivalità tra le due formazioni, poi, rende davvero tutto estremo per una vigilia che diventa sempre più bollente ora dopo ora, con la tensione ormai salita alle stelle. Non solo sul campo, ma anche in sede di mercato, con spesso le due società protagoniste di sgarbi o addirittura sgambetti volti a soffiare quel talento all’avversario.

L’ultimo caso potrebbe essere quello relativo a Lazar Samardzic. Attorno al centrocampista serbo – ma nato in Germania – la scorsa estate si è consumato un vero e proprio giallo, degno della compianta Angela Fletcher. Sembrava destinato all’Inter lo scorso agosto, trattativa chiusa con accordo trovato con l’Udinese e trasferimento a Milano del centrocampista che avrebbe dovuto svolgere le visite mediche per i nerazzurri e firmare il contratto. Ed invece, all’improvviso, trattativa saltata e ritorno in Friuli.

L’agente del centrocampista Karsten Rickart, in un’intervista a Sportitalia, è tornato proprio su quanto accaduto in estate. Ha spiegato come il classe 2002 sia rimasto deluso dall’epilogo che ha poi preso la trattativa ma, al contempo, sia ormai tutto alle spalle, un lontano ricordo. E d’altronde Samardzic sta mettendo in mostra il suo valore, con due reti ed un assist nelle 12 presenze accumulate fin qui.

Concentrato sulla carriera attuale, ovviamente, ma con uno sguardo rivolto al futuro. Non è un mistero che il ragazzo sia dotato di grande qualità tanto da essere già da tempo nel giro della nazionale serba, scelta a dispetto di quella tedesca. Ecco perché i prossimi passi saranno sicuramente quelli di un trasferimento in una big, possibilmente italiana ed in grado di disputare la Champions League, competizione alla quale aspira.

Samardzic alla Juve: l’ira dell’Inter

Non è un mistero che sul ragazzo vi sia forte e prepotente la Juventus; i bianconeri seguono con interesse lo sviluppo della carriera del giovane serbo, già avvezzo al 3-5-2 come mezz’ala di incursione, proprio le caratteristiche che cerca Max Allegri. Giuntoli studia il colpo, anche perché apprezza particolarmente il ragazzo che avrebbe voluto portare già a Napoli come erede di Zielinski.

Il ds dei bianconeri sarebbe pronto ad affondare il colpo già a gennaio, anche se è più probabile che l’operazione si possa concludere l’estate prossima. Di certo c’è che il calciatore ed il suo entourage non chiude affatto le porte ai bianconeri, anzi. la Juve è considerato un grande club dal passato glorioso, con Rickart che ha spiegato come Samardzic sia felice a Udine pur pronto al passo successivo.

L’approdo in un grande club è quindi il grande obiettivo, sebbene sia vincolato ai friulani da un contratto fino al 2026. Ingaggiare il centrocampista serbo sarebbe uno smacco clamoroso per l’Inter, con Simone Inzaghi che resterebbe a bocca asciutta dopo aver assaporato per diverse settimane il suo acquisto.

D’altronde, ad appena 21 anni, Samardzic è un profilo sia per il presente che per il futuro e poterlo soffiare ad una rivale diretta per il titolo in Serie A di certo sarebbe fonte di grande soddisfazione per il gruppo bianconero.