Home Calcio Estero La rinascita di Lingard al West Ham attira anche l’Inter

La rinascita di Lingard al West Ham attira anche l’Inter

Fonte: profilo ufficiale Twitter @premierleague

Jesse Lingard è letteralmente rinato con la maglia del West Ham e ora attira le mire dei grandi club europei

Sembrava una delle tante meteore del calcio inglese, buttate nella mischia in giovane età e bruciate presto al peso delle enormi aspettative. Dopo qualche anno sotto tono, il centrocampista inglese nello scorso gennaio ha lasciato il Manchester United, accasandosi al West Ham. Nella Capitale britannica Lingard è letteralmente rinato, facendo registrare numeri impressionanti e sfoderando prestazioni di altissimo. Ora l’attenzione sul calciatore inglese è altissima.

Fonte: profilo ufficiale Twitter @jesselingard

La carriera di Lingard

Classe 1992, nato il 15 dicembre a Warrington. Jesse Lingard muove i suoi primi passi nel Penketh United, la squadra del suo paese natale, ma all’età di soli 8 anni arriva la grande chiamata del Manchester United.

Lingard gioca dodici anni con le giovanili dei Red Devils, dopo di che inizia per lui una serie di prestiti in Championship. Prima al Leicester, dove rimane appena tre mesi, dal novembre 2012 al gennaio 2013. Poi al Birmingham, dove inizia a mettersi in mostra con 13 presenze e 6 gol. Poi al Brighton, da febbraio a giugno 2014. Nel febbraio 2015 arriva un altro prestito, l’ultimo, al Derby County, dove Lingard continua la propria crescita.

LEGGI ANCHE: Abel Ferreira, come gioca il candidato per la Fiorentina

Dopo aver raccolto una cinquantina di presenze in Championship, per Lingard arriva finalmente anche la prima stagione in Premier League, con la maglia del Manchester United. L’esordio era già arrivato il 16 agosto 2014, prima del prestito al Derby. La stagione 2015-2016 è la prima per Lingard a tutti gli effetti con la maglia dei Red Devils e la chiude mettendo a referto ben 40 presenze e 6 gol.

Con la maglia del Manchester United gioca cinque stagioni e mezzo, collezionando in totale 210 presenze e 33 gol. Spicca la rete siglata il 21 maggio 2016 nella finale di FA Cup contro il Crystal Palace, un gol decisivo che nei supplementari regala la coppa ai Red Devils.

Con la maglia della Nazionale inglese Jesse Lingard vanta 27 presenze e 4 reti. Il primo gol arriva in un match amichevole contro l’Olanda del 2018, il secondo invece, il primo ufficiale, nel Mondiale del 2018, nel tennistico 6-1 contro Panama.

Il futuro di Lingard

Dopo stagioni da protagonista con la maglia dei diavoli rossi, quest’anno Lingard ha trovato pochissimo spazio, giocando solo 3 partite di coppa. Mai in Premier. A gennaio quindi il giocatore ha deciso di cambiare aria, passando in prestito al West Ham.

Con gli Hammers Lingard è letteralmente rinato, tornando a essere il giocatore che ha brillato a Old Trafford. Il buongiorno si vede subito dal mattino visto che il giocatore, nel primo match con la nuova maglia, mette subito a segno una doppietta. Ad oggi l’ex United ha messo a segno 8 gol e 4 assist con la maglia del West Ham, dando un contributo di primissimo livello all’ottima stagione della squadra londinese.

LEGGI ANCHE: Chi è Zidane Iqbal, talento pakistano del Manchester United

Il rendimento di Lingard non sta passando inosservato e su di lui sono pronte a fiondarsi diverse big europee, pronte a comprarlo qualora il West Ham non riuscisse a riscattarlo. L’ex United è un giocatore polivalente, capace di ricoprire tutti i ruoli sulla trequarti. Preferisce giocare centrale, ma può fare anche sia l’ala destra che sinistra. È un giocatore rapido ed estremamente intelligente, capace di grande lettura di gioco e di inserimenti senza palla.

Il West Ham vorrebbe riscattarlo, ma la concorrenza è alta e il Manchester United potrebbe anche decidere di riportarlo alla base per ascoltare poi eventuali offerte. Secondo ESPN tra le squadre in lizza per il calciatore c’è anche l’Inter, che vorrebbe l’ex United come preziosa alternativa in attacco. Vivo anche l’interesse di PSG e Real Madrid.

Exit mobile version