Qatar 2022, l’Italia si qualifica se: le possibili combinazioni

Qatar 2022, l’Italia si qualifica se: la situazione del girone C e le possibili combinazioni che porterebbero gli Azzurri matematicamente al Mondiale

Il doppio pareggio arrivato contro Bulgaria e Svizzera, con tanto di rigore fallito da Jorginho, arrestano un po’ la corsa dell’Italia verso il Mondiale 2022. Ma la ritrovata vittoria contro la Lituania combinata al pareggio della Svizzera con l’Irlanda restituiscono la testa solitaria del girone agli azzurri.

Infatti, se prima di questo triplo turno la Nazionale veleggiava in pompa magna in vetta alla classifica del Gruppo C, ora la fuga si è prima parzialmente fermata, per poi riprendere a tutta velocità.

Nulla di preoccupante, sia chiaro, perché oggettivamente quella di Roberto Mancini rimane comunque la squadra più forte di un raggruppamento in cui, a livello qualitativo, nemmeno la Svizzera (Seconda forza del girone) riesce ad avvicinarsi. Però, visti i due stop inattesi, occorre fare qualche calcolo in chiave qualificazione.

italia euro 2020
Fonte: Insidefoto

Qatar 2022, l’Italia si qualifica se: cosa dice la classifica

Al momento le attenzioni sono catalizzate proprio sulla selezione elvetica, distante sei punti ma con ben due partite ancora da giocare. Infatti, essendo un raggruppamento con sole cinque squadra, ogni turno c’è qualcuno che riposa.

Lo 0-0 di Basilea permette quindi ai rossocrociati di mantenere l’Italia a tiro, anche se comunque inseguire non è mai facile, visto che non ti permette di sbagliare. Viceversa, Mancini è consapevole del fatto che gli Azzurri sono forti e, nelle prossime partite, potranno riscattarsi andando a centrare in maniera abbastanza agevole la qualificazione a Qatar 2022.

Locatelli
fonte immagine: profilo Twitter @locamanuel73

Qatar 2022, l’Italia si qualifica se: le combinazioni

Al momento è ancora abbastanza complicato fare calcoli precisi sul prossimo futuro. L’unica certezza, per ora, è che a Qatar 2022 l’Italia si qualifica se vince tutte le due partite rimanenti (contro Svizzera e Irlanda del Nord).

Ovviamente, il discorso dell’ufficialità è rimandato almeno fino al turno del 12 novembre, quando Mancini e i suoi ragazzi se la vedranno proprio contro la Svizzera, che nel frattempo a ottobre si metterà in pari con l’Italia per quanto riguarda le partite giocate.

Intanto, ecco la classifica provvisoria del girone A:

  • Italia 14 (6 partite giocate)
  • Svizzera 14 (6 partite giocate)
  • Bulgaria 8 (7 partite giocate)
  • Irlanda del Nord 5 (6 partite giocate)
  • Lituania 3 (7 partite giocate)

I gol di Raspadori e Kean contro la Lituania hanno quindi regalato la boccata d’ossigeno necessaria per rialzare la testa dopo i due pareggi contro Bulgaria e Svizzera, confermando comunque la striscia di imbattibilità arrivata ormai a 37 partite.

Gli azzurri attendono ora le ultime due gare in programma il 12 e il 15 novembre per confermare la propria presenza a Qatar 2022.

Ergo, il destino è in mano agli Azzurri: nel peggiore degli scenari, ovvero che entrambe vincano tutto fino allo scontro diretto, ci sarà un solo punto di differenza, e quindi con una vittoria contro la Svizzera l’Italia sarà al Mondiale. In caso di pari ci si giocherebbe tutto all’ultima giornata, mentre in caso di sconfitta azzurra gli elvetici metterebbero la freccia in vetta alla classifica.

Molto più tranquilla, infine, è la situazione rispetto a Bulgaria e Irlanda del Nord, che possono sì ancora dire la loro matematicamente, ma avrebbero bisogno di una serie di incastri – tipo l’Italia che perde con la Lituania – sperare concretamente di poter rientrare nella corsa al Mondiale.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Nazionale Italiana di Calcio (@azzurri)

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!