Infortunio Udogie | quando rientra | i tempi di recupero

Infortunio Udogie: tutti gli aggiornamenti sulle condizioni del giovane terzino dell’Udinese, infortunatosi all’inizio della stagione

Ancora fermo per infortunio Udogie, la 18enne promessa dell’Udinese, arrivato alla corte di Luca Gotti in questa stagione in prestito dal Verona, dove l’anno scorso aveva giocato le sue prime 6 partite tra i professionisti, tra Serie A e Coppa Italia.

Come preannunciato dai primi esami, il problema fisico riscontrato prima della sfida contro lo Spezia richiederà un lungo stop in una fase cruciale della stagione, costringendo l’allentore dei friulani a fare altre scelte in difesa, dopo aver fatto giocare al talento italo-nigeriano le prime sfide della stagione, totalizzando 58 minuti in campo in campionato e 90 in Coppa Italia.

Leggi anche | Chi è Destiny Udogie, il classe 2002 lanciato da Juric

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Destiny Udogie🦍 (@udogiethree)

Infortunio Udogie: la situazione

Giovedì 9 settembre, mentre a Udine si attendeva gara di campionato in trasferta a La Spezia della domenica successiva, Destiny Udogie era impegnato con la Nazionale U21, partendo da titolare sia contro il Lussemburgo che contro il Montenegro.

Proprio durante quest’ultima partita, però il talento dell’Udinese ha accusato un problema fisico, che lo ha costretto a sottoporsi a esami di controllo, dai quali è emersa un’elongazione allo psoas, un muscolo interno del femore.

Infortunio Udogie: quando rientra

Inizialmente si era ipotizzato uno stop di circa due settimane, necessario per recuperare con calma dall’affaticamento muscolare, ma dopo ulteriori esami condotti dall’Udinese l’infortunio di Udogie ha rivelato qualche ulteriore criticità, come spiegato da mistero Gotti poco prima della gara con lo Spezia.

Leggi anche | Stipendi Udinese, quanto vale il monte ingaggi bianconero

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Destiny Udogie🦍 (@udogiethree)

“L’infortunio di Udogie – ha chiarito l’allenatore – si è rivelato un po’ più grave di quello che sembrava. Salterà 2-3 settimane che saranno dense di partite. è un peccato anche per come stava il ragazzo, per il suo stato psicofisico”.

L’esterno sarà quindi costretto a restare in infermeria almeno fino alla partita di domenica 3 ottobre contro la Sampdoria, saltando così – oltre alla già trascorsa sfida contro lo Spezia – i match con Napoli, Roma e Fiorentina.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!