Infortunio Rrahmani: quando rientra e tempi di recupero

Rahmani
fonte immagine: profilo Ig @amir_rrahmani13

Infortunio Rrahmani: il difensore si è fatto male durante Cremonese-Napoli, ecco le sue condizioni e i tempi di recupero

Il Napoli vince 3-1 contro la Cremonese. Anche in questo caso, come accaduto contro lo Spezia, una partita tutt’altro che semplice. La rete della vittoria è di Giovanni Simeone ed è arrivata a dieci minuti dalla fine, dopo che la squadra di casa aveva risposto con Dessers alla rete di Politano.

Una nuova e importante dimostrazione di forza per gli azzurri, al momento in testa alla classifica di Serie A in solitaria. Spalletti e i suoi approfittano del pareggio dell’Atalanta contro l’Udinese e rispondono al successo del Milan contro la Juve. Ma c’è anche una nota stonata per il Napoli.

Infortunio Rrahmani, come sta il difensore del Napoli

Dopo la rete del vantaggio di Simeone, c’è stata un’azione offensiva della Cremonese che ha costretto Rrahmani ad allungarsi per arrivare sul pallone vagante. Un gesto che gli ha provocato un infortunio, probabilmente all’adduttore sinistro (si è toccato a lungo lì), tanto da costringere l’allenatore a cambiarlo.

Al suo posto è entrato Ostigard. Si teme un infortunio serio per come è arrivato e anche per la reazione del giocatore stesso. Che si è alzato da terra dopo un po’ e molto dolorante ed è uscito immeditamente, senza nemmeno provare a rientrare. Tutto ciò fa pensare ad un problema abbastanza serio ma questo si vedrà solo dopo gli esami strumentali ai quali probabilmente si sottoporrà nelle prossime ore.

Rrahamani sarebbe una grave perdita per Spalletti. Il difensore è ormai una colonna della squadra ed è difficilmente sostituibile. Sicuramente c’è Ostigard che dà garanzie ma l’ex Verona sarebbe una perdita piuttosto pesante, soprattutto in vista dei tanti impegni nelle prossime settimane.

Aggiornamento Infortunio Rrahmani

Nella tarda mattina di martedì 11 ottobre, il Napoli ha comunicato l’esito degli esami su Rrahmani per appurare l’effettivo infortunio del difensore: si tratta di una lesione del tendine dell’adduttore lungo della coscia sinistra. Il club comnica che il giocatore ha già iniziato la riabilitazione.