Infortunio Nico Gonzalez: come sta l’argentino e quando torna

Infortunio Nico Gonzalez
Fonte: Image Photo

Infortunio Nico Gonzalez le condizioni dell’argentino e quando torna in campo con la Fiorentina

Sta vivendo una stagione decisamente travagliata Nico Gonzalez, che contro l’Inter ha rimediato un nuovo infortunio, dovendo abbandonare la partita dopo pochi minuti. L’argentino sta trovando molta poca continuità quest’anno, ha dovuto saltare ben 7 gare e ha concluso soltanto due match. Per il resto l’ex Stoccarda o è stato fuori o ha giocato solo parzialmente, con la sua assenza che si è fatta sentire davvero tanto. Dopo i 90 minuti giocai col Lecce l’infortunio sembrava ormai alle spalle, ma contro l’Inter è arrivato un nuovo stop, che ha ovviamente gettato in apprensione la Fiorentina.

Mentre si rincorrevano le voci dall’Argentina, Gonzalez nella giornata di lunedì si è sottoposto agli esami strumentali e la Fiorentina ha comunicato che non è stata rinvenuta alcuna lesione. Un’ottima notizia, dunque, perché l’infortunio è riconducibile a un semplice fastidio muscolare e quindi risolvibile in meno tempo del previsto.

Quando torna Nico Gonzalez

Considerando le sue difficoltà dal punto di vista fisico, e il mondiale alle porte, sarà applicata la massima prudenza per il ritorno in campo dell’argentino. Out probabilmente nelle prossime due sfide contro il Basaksehir in Conference League e con lo Spezia in campionato, Italiano punta a recuperare Gonzalez per la gara del 6 novembre contro la Sampdoria, facendogli magari mettere dei minuti nelle gambe tre giorni prima col Rigas.

L’obiettivo, comunque, è quello di riavere l’attaccante per le ultime tre gare prima della sosta per il mondiale, contro Sampdoria, Salernitana e Milan. La Fiorentina sta arrancando in campionato e ha bisogno di punti e sicuramente il ritorno di una pedina fondamentale come Nico Gonzalez è un fattore in grado di aiutare. Col mondiale, però, in vista il calciatore non correrà alcun rischio, quindi le sue condizioni verranno controllate tra qualche giorno, quando si avranno dunque anche indicazioni più precise.