Infortunio Leao: tempi di recupero e cosa è successo

0
4033
Infortunio Leao

Il Milan perde per infortunio Leao dopo pochi minuti dall’inizio di Milan-Lazio: cosa è successo e i tempi di recupero

Doccia gelata in casa Milan. Nei primissimi minuti della sfida cruciale per la corsa Champions contro la Lazio, Stefano Pioli ha dovuto fare a meno di Rafael Leao, che dopo appena dieci minuti di gara ha alzato bandiera bianca, lasciando il campo ad Alexis Saelemaekers. Tutto è nato da una delle solite accelerazioni del portoghese, che viene liberato sull’out di sinistra, punta il difensore avversario e sterza, allungandosi però un po’ troppo il pallone e venendo anticipato da Ivan Provedel. Proprio quella sterzata in area è stata fatale per Leao, che subito all’azione successiva ha chiesto di fermare il gioco ed è uscito per farsi medicare, lasciando intravedere subito però che la situazione non era delle migliori. Dopo aver provato il rientro, il portoghese si è immediatamente arreso ed è stato sostituito, col volto chiaramente sconfortato, da Saelemaekers. Una bruttissima notizia per il Milan, soprattutto in vista della gara di Champions League contro l’Inter, in programma mercoledì sera. Non è un mistero, infatti, che Leao abbia un peso specifico fondamentale nel Milan di Stefano Pioli e chiaramente ora l’attenzione è tutta sulle sue condizioni, che sono da monitorare in vista della delicata gara contro i cugini nerazzurri.

Infortunio Leao tempi di recupero

Quando rientra Leao? Questa è la domanda che ora affligge i tifosi milanisti. Chiaramente al momento è ancora presto per avere notizie certe: l’infortunio del portoghese è sicuramente muscolare, ma bisogna vedere di che entità. Se l’ex Lille è riuscito a fermarsi in tempo, rimediando magari solo una contrattura e nulla di più, sarebbe possibile vederlo in campo già con l’Inter, magari per il secondo tempo, ma se c’è qualcosa di più i tempi si allungano. La grande paura è che Rafael Leao abbia rimediato una lesione muscolare e allora in quel caso le cose si complicherebbero moltissimo. Per la sfida con l’Inter il portoghese sarebbe sicuramente out, ma a seconda del grado della lesione rischia anche di saltare il ritorno, se non di aver proprio finito la stagione. Insomma, tutto dipenderà dagli esami strumentali, che verranno fatti al più presto, così da avere un quadro completo e chiaro delle condizioni del rossonero. La speranza è quella che per la gara di ritorno, prevista per il 16 maggio, Leao sia recuperato e possa giocare tranquillamente, ma per il momento tutto è ancora in forse. Oltre alla delicata semifinale di Champions contro l’Inter, il Milan deve pensare anche al campionato, perché la lotta per il quarto posto è estremamente agguerrita e ci sono quattro partite cruciali da giocare. Dopo l’andata con i nerazzurri, il diavolo se la vedrà in ordine con Spezia, Sampdoria, Juventus e Verona: tutti match cruciali, tra quelli con squadre invischiate nella lotta salvezza e lo scontro diretto coi bianconeri. L’obiettivo è quello di avere a disposizione Leao il prima possibile, con la speranza che i tempi di recupero del portoghese non siano troppo lunghi e che dagli esami strumentali possano arrivare buone notizie.