Addio Galeazzi: le telecronache più belle del giornalista

Giampiero Galeazzi è scomparso oggi all’età di 75 anni dopo aver lottato per parecchio tempo contro una grave malattia.

Il mondo dello sport italiano piange un’icona degli ultimi decenni: all’età di 75 anni, infatti, è mancato Giampiero Galeazzi. Ex canottiere (partecipò anche alle Olimpiadi di Città del Messico 1968), divenne un celebre giornalista e telecronista.

Appassionato sia di calcio (ospite fisso di 90° Minuto per molti anni) che di tennis, le sue più grandi imprese narrative si ricordano per le medaglie olimpiche italiane di canottaggio. Andiamo a vederne alcune.

Galeazzi
fonte immagine: profilo Ig @allcalcio.it

Leggi anche | Quanto è cresciuto Rafa Leao?

Le migliori telecronache di Galeazzi

La prima storica telecronaca che lo fece diventare celebre a livello nazionale fu quella di Seul 1988, quando si esaltò incredibilmente per l’oro olimpico dei fratelli Abbagnale.

Sempre nel canottaggio e sempre alle Olimpiadi, altre due telecronache di Galeazzi sono diventate celebri. Siamo a Sidney 2000 e Rossi e Bonomi vincono l’oro nel doppio, mentre Josefa Idem si mette al collo il metallo più pregiato nel singolo.

Come detto, anche il calcio fu una delle sue grandi passioni. Oltre alla presenza fissa a 90° Minuto (in compagnia del compianto Franco Lauro), Giampiero Galeazzi fu il protagonista dei post partita delle vittoria tricolori del Napoli nel 1987 e della Lazio nel 2000.

Iscriviti al nostro canale YOUTUBE

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI