Esonero Allegri: i possibili sostituti dei bookmakers

allegri juventus
Fonte: Image Photo

Esonero Allegri circolano i nomi dei possibili sostituti dei bookmakers in caso di addio del tecnico alla Juventus

La sconfitta contro il Maccabi Haifa ha riportato in evidenza la questione dell’esonero di Allegri. Agnelli, nel dopo gara di Champions League, ha ribadito la fiducia in Massimiliano Allegri, che al momento resta al timone della Juventus, ma il clima si fa sempre più pesante in casa bianconera. I tifosi ormai chiedono con sempre più convinzione l’esonero del tecnico, ma probabilmente in dirigenza sono anche i conti a frenare gli animi, visto che un eventuale licenziamento dell’allenatore costerebbe alla Juventus circa 50 milioni di euro. Mani legate, dunque, per la Vecchia Signora, che tra convinzione e necessità va avanti con Allegri, con la speranza che il livornese riesca a riprendere in mano le redini della squadra.

L’esonero, per ora, è stato accantonato, ma è un’ipotesi che non potrà non essere presa in considerazione se la Juventus non riuscisse a ritrovare prestazioni e risultati. I bookmakers, per ora, allontanano l’imminente addio del tecnico, ma valutano, comunque, le eventuali alternative qualora la situazione precipitasse e Allegri venisse, effettivamente, esonerato. Andiamo a vedere, dunque, quali sono i favoriti per la panchina della Juventus in caso di addio di Allegri secondo i bookmakers.

Esonero Allegri: i possibili sostituti

Il grande favorito sembra essere Paolo Montero, allenatore della Primavera juventina. La soluzione interna sembra, al momento, la via più facile da percorrere anche per questioni economiche, perché se Allegri venisse esonerato ingaggiare un altro top allenatore costerebbe molto alla dirigenza torinese. Montero è così il grande favorito, davanti a Zinedine Zidane, considerato l’alternativa più valida. Un profilo di spessore, che conosce la piazza visto che ci ha giocato da calciatore e sarebbe accolto con molto favore dai tifosi.

Più staccato invece, secondo i pronostici, Thomas Tuchel, reduce dall’esperienza al Chelsea, dove gli è subentrato Graham Potter. Il tedesco è di poco favorito sugli altri due profili valutati dai bookmakers: Mauricio Pochettino, reduce dalla controversa esperienza al PSG, e Jurgen Klopp, in grande difficoltà col Liverpool. Sul piatto anche altri profili come Rafa Benitez, Paulo Sousa, Cesare Prandelli ed Eusebio Di Francesco, ma le cui quotazioni sono davvero bassissime al momento.

Questo, dunque, il quadro della possibile successione di Allegri. C’è da puntualizzare che ad oggi l’esonero è uno scenario lontano e smentito dalla società, ma molto dipenderà dai prossimi risultati della Juventus, chiamata a rispondere a questo momento molto buio.