Home Serie A A che punto è il Milan col rinnovo di Donnarumma

A che punto è il Milan col rinnovo di Donnarumma

Fonte Immagine: @gigiodonna99 (Instagram)

Il Milan continua a guardare al futuro e tra gli obiettivi c’è il rinnovo di Gianluigi Donnarumma: la situazione

LEGGI ANCHE: Stella Rossa Milan: la UEFA apre un’indagine per razzismo

Dopo il brusco stop nel derby, il Milan ha il compito di riordinare le idee in campo in vista dei prossimi delicati impegni contro Stella Rossa e Roma. Oltre al futuro prossimo però i rossoneri continuano a guardare a raggio più ampio, con lo volontà di continuare in questo progetto di crescita che sta riportando il diavolo a livelli alti. Tra gli obiettivi più imminenti c’è il solito rinnovo di Donnarumma, un affare sempre più spinoso che stenta a concludersi e che domina, naturalmente, il dibattito in casa Milan.

Fonte: profilo ufficiale Instagram @gigiodonna99

Il rinnovo di Donnarumma: la situazione

Da tempo è manifesta la situazione del portiere rossonero: un contratto in scadenza a giugno 2021, assolutamente da rinnovare. L’estremo difensore è un patrimonio preziosissimo in casa Milan, da non depauperare assolutamente. Perderlo a zero sarebbe un colpo durissimo, ma anche al momento uno scenario improbabile.

LEGGI ANCHE: Perché il Milan vuole riportare Pessina in rossonero

Eppure il braccio di ferro continua imperterrito. Attualmente Donnarumma guadagna 6 milioni di euro, la volontà sia del Milan che dell’entourage del giocatore è quella di alzare questo ingaggio. La distanza però emerge già da questo particolare: i rossoneri offrono circa 7,5 milioni a stagione, Raiola, agente del giocatore, ne chiede di più, intorno ai 10.

Il problema più grande però non è l’ingaggio, questione su cui l’entourage del portiere può anche soprassedere e venire incontro al club. L’ago della bilancia della contesa tra Raiola e il Milan è la durata del contratto. Il diavolo vorrebbe blindare il proprio giocatore con un quinquennale, in modo da garantirsi ancora a lungo le prestazioni di uno dei migliori portieri in circolazione.

Raiola invece vorrebbe una durata del contratto ben più breve, un prolungamento di due anni, massimo tre, così da poter saggiare l’effettivo progetto Milan e mantenersi una porta aperta in caso di offerte irrinunciabili.

LEGGI ANCHE: Lukaku eletto MVP della Serie A di febbraio

Altro pallino su cui Raiola insiste è la possibilità di inserire una clausola rescissoria, eventualità cui il Milan si oppone fermamente. La clausola rappresenterebbe naturalmente una via di fuga che non farebbe dormire sonni tranquilli ai rossoneri, ma rientra sempre nel solito discorso di saggiare il progetto Milan mantenendo una porta verso l’esterno sempre aperta.

La volontà di Donnarumma

In questo quadro, ciò che sembra chiaro è il desiderio di Donnarumma di rimanere al Milan. Dopo anni di buio il diavolo sta rivedendo la luce, il portiere c’è stato nei momenti difficili e vuole esserci in quelli di rinascita, da vera bandiera. Se Raiola vuole prima vedere come possono incanalarsi le cose, Donnarumma non sembra avere dubbi e crede fermamente nel progetto Milan.

Molte big osservano la situazione, ultimamente la più interessata sembra il Manchester United, pronto a fiondarsi sul giocatore in caso di mancato accordo per il rinnovo. La sensazione tuttavia è che alla fine si possa arrivare a dama, puntando sulla volontà di Donnarumma di restare al Milan. Però, finché l’accordo non viene sancito, il diavolo non può dormire sonni tranquilli.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Exit mobile version