Cristiano Ronaldo, da quanto tempo non segnava in A per 3 partite

Nelle ultime tre partite di Serie A, Cristiano Ronaldo non è andato in gol: un’astinenza decisamente rara, che non capitava al portoghese da più di un anno

Cristiano Ronaldo ha iniziato la fase calante della sua carriera. Ormai non è più la macchina da gol degli ultimi anni, come conferma l’astinenza sotto porta palesata nel recente periodo. Il fuoriclasse portoghese, infatti, non è riuscito a timbrare il tabellino addirittura per tre gare consecutive di Serie A. Un modo paradossale per annunciare questo dato, ma che non va tanto lontano da quanto detto da alcuni addetti ai lavori dopo le ultime prestazioni del portoghese.

La verità è che Ronaldo ha viziato tutti il mondo calcistico e che da lui ci si aspetta il massimo livello, sul piano delle prestazioni e dei gol, ogni volta che scende in campo. Aspettative per certi versi eccessive, ma giustificate dal mostruoso rendimento sotto porta del portoghese. L’ultima volta che CR7 è rimasto a secco per tre gare di fila in Serie A, infatti, risale a più di un anno fa.

Ronaldo
Fonte: @cristiano (Instagram)

L’ultima volta che Ronaldo non ha segnato per 3 partite di fila in A

Siamo nel maggio del 2019, con la Juventus già aritmeticamente campione d’Italia. Nelle ultime 3 giornate di campionato, Ronaldo non segna contro Roma e Atalanta e non viene nemmeno impiegato all’ultimo turno contro la Sampdoria. L’astinenza prosegue alla prima giornata del campionato 2019/20, quando i bianconeri vincono 1-0 a Parma pur non contando sull’apporto sotto rete del portoghese. Da quel momento, solo pause di una o due gare nel rapporto simbiotico tra il fuoriclasse di Madeira e le porte avversarie.

Analizzando ancora più nello specifico l’esperienza di Ronaldo alla Juventus, solo in altre due circostanze non è comparso il suo nome nel tabellino dei marcatori per tre partite consecutive in Serie A. Si tratta delle sue prime tre apparizioni nel massimo campionato italiano e di un periodo che va da febbraio ad aprile del 2019, intervallato ovviamente anche da un suo infortunio.

La Juve segna e vince anche senza i gol di Ronaldo

Nonostante la “crisi” di Ronaldo sul piano realizzativo, la Juventus è riuscita comunque ad ottenere risultati importanti nell’ultimo periodo. Dopo la pesante sconfitta di San Siro contro l’Inter, che aveva portato molti addetti ai lavori a decretare la fine del glorioso e decennale ciclo bianconero, la Juventus ha immediatamente rialzato la testa. La squadra di Andrea Pirlo si è aggiudicata la Supercoppa Italiana, ha guadagnato l’accesso alle semifinali di Coppa Italia e ha battuto Bologna e Sampdoria in campionato.

Le ultime tre sfide di Serie A hanno fruttato ai bianconeri 6 punti, ottenuti grazie ai gol di Arthur, McKennie, Chiesa e Ramsey. L’emblema del fatto che la qualità della rosa juventina fornisca al tecnico Andrea Pirlo tante soluzioni in fase offensiva, consentendo quindi qualche necessaria pausa a Ronaldo. Un segnale importante, per una squadra che ambisce ai traguardi maggiori e che quindi non può dipendere da un singolo giocatore.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!