Home Calcio Estero Copa America 2021, il torneo è salvo: il Brasile dice sì

Copa America 2021, il torneo è salvo: il Brasile dice sì

Fonte: @copaamerica (Instagram)

Sarà il Brasile a organizzare l’edizione della Copa America 2021, dopo l’esclusione di Colombia e Argentina per motivi socio-sanitari

A 11 giorni dal calcio di inizio tra Argentina e Cile la Copa America 2021 trova finalmente una sede. Il massimo torneo continentale sudamericano si giocherà in Brasile, nonostante qualche giorno fa il Presidente della Repubblica, Jair Bolsonaro, rispose con un no categorico alla richiesta d’emergenza avanzata dalla Conmebol.

LEGGI ANCHE: Copa America 2021 senza sede: si valutano candidature d’emergenza

Troppi problemi legati alla pandemia, morti e contagi alti, oltre che alcune rivolte sociali che ormai fanno eco l’un l’altra nell’intero continente sudamericano. Dopo una consulta in Parlamento, la politica brasiliana – che in questo giorni ha dato l’ok per la disputa del campionato locale – ha cambiato idea, concedendo alla federazione continentale di organizzare un torneo concentrato in meno città.

Copa America 2021 in Brasile: le sedi

Le quattro città scelte per la disputa della Copa America 2021 sono Brasilia, la capitale dello Stato nonché metropoli nella quale il calcio praticamente non esiste – lo stadio, intitolato al grande Garrincha, è dismesso da tempo e viene utilizzato solo per concerti e matrimoni, Rio de Janeiro, che lascerà a disposizione della Conmebol uno dei suoi tanti impianti, Goias e Cuiabà.

LEGGI ANCHE: Copa America 2021, dove vedere le partite: orari diretta tv e streaming

In quest’ultimo caso, le nazionali mandate nel cuore del Mato Grosso saranno totalmente isolate da tutto il resto del paese. Le date del torneo sono quindi confermate, con l’inizio previsto per il 13 giugno e la finale in programma il 10 luglio.

LEGGI ANCHE: Copa America 2021: calendario, gironi e partite

“Il Brasile ha dimostrato grande agilità e capacità decisionale in un momento molto delicato – ha detto il presidente della Conmebol, Alejandro Dominguez – il paese al momento è stabile, ha infrastrutture e ha accumulato, di recente, grande esperienza in quanto a organizzazione di eventi di tale portata. Siamo fiduciosi”.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Ricevi i nostri articoli su Telegram
Exit mobile version