Home Curiosità Quali sono i club più giovani in Europa?

Quali sono i club più giovani in Europa?

Fonte Immagine: @acmilan (Instagram)

Quali sono i club più giovani del continente, e come sta andando la loro stagione? Il Milan, che ha l’età media più bassa della Serie A, si trova in testa al campionato, ma come se la stanno cavando gli altri?

GRANDE GUIDA AI NUOVI GIOVANI DEL CAMPIONATO

Con la vittoria di ieri a Napoli, il Milan continua a difendere la testa della Serie A. Il ruolo fondamentale del 39enne Zlatan Ibrahimovic non deve però confondere: i rossoneri schierano in campo la squadra con l’età media più bassa del campionato (24.2 anni), davanti ad altri club che stanno andando molto bene, come Verona (25), Spezia (25.5) e Sassuolo (26.1).

Tra le squadre giovani del continente, il Milan è quella che sta andando decisamente meglio, anche se non è quella con l’età media più bassa nemmeno tra i soli Big 5. In generale, tra i club più giovani dei principali campionati europei troviamo squadre che stanno facendo parlare di sé in positivo in questo inizio di stagione. Scopriamo di chi si tratta.

NAPOLI MILAN 1-3, L’ANALISI: TRE SPUNTI DAL MATCH DEL SAN PAOLO

I club più giovani nei Big 5

In Premier League, uno dei campionati con l’età media più alta, spicca l’Aston Villa con i suoi 25 anni tondi, attualmente settimo in classifica grazie alle ottime prestazioni di Tyrone Mings, Douglas Luiz, Ollie Watkins e soprattutto Jack Grealish, la nuova stella della nazionale di Southgate.

OLLIE WATKINS, IL DIAMANTE DELL’ASTON VILLA

Un caso più simile a quello del Milan è rappresentato dalla Real Sociedad, 24.6 anni in media e primo posto in Liga, trascinata da giovani fenomeni come Mikel Merino e Mikel Oyarzabal, attualmente capocannoniere del campionato spagnolo. Meglio, in termini di età media, fa lo Stoccarda neopromosso in Bundesliga (24.1), autentica sopresa in Germania con il suo ottavo posto e alcuni giovani che stanno ben figurando, come Orel Mangala e Nicolas Gonzalez.

I club più giovani dei Big 5, però, si trovano prevedibilmente in Francia, con ben quattro squadre con un’età media inferiore a quella del Milan. Si tratta di Monaco (24.1), Saint Etienne (23.8), Stade Reims e Nizza (23.7), tutte ben distribuite nella classifica della Ligue 1, tra chi lotta per non retrocedere (Reims e Saint Etienne) e chi invece per un posto in Europa (Nizza e Monaco). I ragazzi allenati da Patrick Vieira sono sicuramente una delle realtà più interessanti del momento, con tanti talenti in vetrina, come Youcef Atal, Kephrem Thuram, Jeff Reine-Adelaide, Kasper Dolberg e Amine Guiri.

AMINE GUIRI PUÒ DIVENTARE UN TOP

Tutti i club più giovani d’Europa

Ma se usciamo dai cinque principali campionati, scopriamo che le cose cambiano molto: olandesi, slavi e portoghesi alterano sensibilmente la nostra classifica, inserendo diverse sorprese. La top 10 estesa dei club più giovani d’Europa parte, andando a ritroso, dagli svizzeri del San Gallo (23.4), rivelazione dello scorso campionato, in cui giunsero secondi alle spalle dello Young Boys e attualmente in terza posizione, nonostante abbiano perso il bomber Cedric Itten, ora ai Rangers.

Nelle tre successive posizione troviamo squadre già più note e preventivabili: il Red Bull Salisburgo, ormai una delle principali fucine di talenti d’Europa; il controverso Famalicão, zeppo di giocatori controllati da Jorge Mendes e nono in classifica in Liga NOS; e il PSV Eindhoven del talento 18enne Mohamed Ihattaren, uno dei principali prospetti del calcio olandese.

FAMALICAO, L’OSCURA CENERENTOLA PORTOGHESE

Tra i club più giovani del continente non possono mancare quelli dell’Est Europa, come gli ucraini del Mariupol, ottavi in campionato ma forti della promessa Danylo Sikan, attaccante di soli 19 anni. L’età media degli ucraini, 22.9 anni, è la stessa dei semisconosciuti serbi dello Spartak Subotica, quinti in campionato, e dell’Anderlecht: i belgi occupano solo la settima posizione nella Jupiler Pro League, ma hanno almeno due giocatori che potrebbero essere al centro del prossimo mercato, il centrocampista Albert Sambi Lokonga e il fantasista Yari Verschaeren.

Chi c’è sul podio?

LE PARTITE DI OGGI IN TV: A CHE ORA E DOVE VEDERLE

I tre club più giovani dei campionati europei provengono tutti dal Nord, con una forte presenza olandese. No, non l’Ajax, ma il Twente (22.8) e l’Heerenveen (22.6), rispettivamente quinto e sesto in Eredivisie. Va però detto che i ragazzi più interessanti dei rossi di Enschede sono tutti in prestito (Pierie, Ilic, Lamprou, Danilo, Dervisoglu); anche l’Heerenveen ha alcuni prestiti significativi tra i giovani (Van Hecke, Dewaele, Meier), ma conta molto su giocatori di proprietà come Joey Veerman e Mitchell Van Bergen.

A sorpresa, la squadra con l’età media più bassa d’Europa (addirittura 21.7) arriva dalla Danimarca: si tratta del Nordsjaelland, il club che negli ultimi anni ha lanciato Lobotka, Stryger Larsen, Skov Olsen, Damsgaard e la nuova stella dell’Ajax Mohammed Kudus. Da un po’ di anni, il club danese investe molto in Ghana, e infatti oggi tra le sue migliori promesse ci sono giocatori provenienti dal paese africano, a partire dalla stella Kamaldeen Sulemana, ma non mancano anche gli scandinavi come Magnus Kofod Andersen e Jacob Christensen.

Il Nordsjaelland è un esempio di ottimo progetto sportivo, come se ne vedono sempre più spesso in Danimarca (basti pensare al Midtjylland, quest’anno ai gironi di Champions League), dove c’è uno dei mercati calcistici maggiormente in espansione al mondo. Il club di Farum, attualmente, si trova in settima posizione in campionato, in lotta per un posto nei playoff scudetto.

GIOVANI E STATISTICHE: COME IL MIDTJYLLAND SI È CONQUISTATO LA CHAMPIONS LEAGUE

La classifica

  1. FC Nordsjaelland (Danimarca) – 21.7
  2. SC Heerenveen (Paesi Bassi) – 22.6
  3. FC Twente (Paesi Bassi) – 22.8
  4. RSC Anderlecht (Belgio) – 22.9
  5. FK Spartak Subotica (Serbia) – 22.9
  6. FK Mariupol (Ucraina) – 22.9
  7. PSV Eindhoven (Paesi Bassi) – 23.0
  8. FC Famalicão (Portogallo) – 23.0
  9. FC Red Bull Salisburgo (Austria) – 23.3
  10. FC San Gallo 1879 (Svizzera) – 23.4
Exit mobile version