Che squadra tifa Irama

0
Irama
Image Photo Agency

Irama è un cantautore molto noto e apprezzato del panorama italiano, tra i concorrenti del Festival di Sanremo 2024: ma quale squadra di calcio tifa?

Tra i cantanti in gara nella nuova edizione del Festival di Sanremo, Irama è senza dubbio uno dei più attesi, con tanti fan che sperano vivamente nella sua vittoria finale. Il cantautore originario di Carrara, in Toscana, si presenta in gara con il brano Tu no, che ha ricevuto buone critiche nei pre-ascolti delle scorse settimane. Sul palco dell’Ariston, l’artista punta a sovvertire i pronostici, che vedono favoriti su di lui altri artisti. Il pubblico italiano più giovane conosce abbastanza bene Irama, il cui vero nome è Filippo Maria Fanti, la cui carriera è strettamente legata proprio a Sanremo. Dal palco della celebre kermesse canora fece il suo esordio nel settore musicale nel 2016 con il brano Cosa resterà, in corsa nella sezione Nuove Proposte. Poi, nel 2018, ha vinto Amici di Maria De Filippi, e per lui è stata una rapida ascesa, che lo ha riportato a Sanremo nel 2019 con La ragazza con il cuore di latta, nel 2021 con La genesi del tuo colore, e nel 2022 con Ovunque sarai. Da allora Irama ha pubblicato quattro album, vincendo inoltre 47 dischi di platino e 5 dischi d’oro, e superando abbondantemente i 3 milioni di dischi venduti. Ma se della sua carriera musicale i fan sanno molte cose, non è detto che conoscano anche la sua grande passione per il calcio, e in particolare la squadra tifata dal cantante carrarese.

Perché Irama tifa Milan: il trasferimento decisivo

A dispetto delle sue origini toscane, infatti, Irama non è un sostenutore della Fiorentina. Il rapper in gara a Sanremo 2024 è invece un tifoso del Milan. Il motivo si ritrova nella storia famigliare, che lo ha visto trasferirsi quando era ancora piccolo a Monza, in Lombardia, ma anche per differenziarsi dal padre. Irama ha infatti raccontato alla Gazzetta dello Sport nel 2021 che suo padre è sempre stato un tifoso dell’Inter, e così lui ha sentito di prendere per contro le parti del Milan. Ma col tempo questa piccola ripicca infantile si è trasformata in una vera e propria passione. Lui oggi segue il calcio essenzialmente da tifoso, avendo fatto della musica il suo lavoro, ma Irama proviene in realtà da una famiglia di calciatori di buon livello. Proprio il padre Marco, così come lo zio Pierangelo, hanno giocato per la Pontremolese, una piccola squadra di calcio della cittadina di Pontremoli, nel nord della Toscana. Entrambi avevano preso la via del pallone grazie al padre, il nonno di Irama, Antonio detto “Tonino”, che negli anni Cinquanta militò nella Serie C, giocando per diversi club.