Home Notizie Cavani rischia una squalifica per colpa di Instagram

Cavani rischia una squalifica per colpa di Instagram

Fonte immagine: @_irishreddevils (Instagram)

La Football Association ha aperto un fascicolo su Edinson Cavani, che ora rischia tre turni di stop per una storia pubblicata su Instagram

Edinson Cavani è stato il grande protagonista della rimonta del Manchester United sul campo del Southampton. Il Matador, entrato nella ripresa al posto di Mason Greenwood, ha segnato una doppietta decisiva regalando ai Red Devils una preziosissima vittoria. Le due reti di St. Mary’s però potrebbero essere le ultime per qualche settimana.

Le partite di oggi in tv: a che ora e dove vedere

La Football Association ha infatti aperto un’indagine sul centravanti uruguayano, mettendo nel mirino una sua storia pubblicata nel postpartita su Instagram. Nel post incriminato Cavani ha utilizzato la parola ‘negrito‘ e ora, la FA, sta cercando di capire se ci sono i presupposti per agire dal punto di vista disciplinare. L’accusa è quella di utilizzo di linguaggio discriminatorio e razzista.

Calciatori positivi Serie A | la lista | diversi i contagi

Cavani e la storia su Instagram: cosa è successo

Dopo la partita vinta sul campo del Southampton, Edinson Cavani ha ripostato su Instagram un’immagine con una didascalia che recitava ‘gracias negrito‘, in risposta al commento di un follower che si complimentava per la prestazione contro i Saints.

Infortunio Veretout | quando rientra | tempi di recupero

I post sui social media sono coperti dalla E3, una regola redatta dalla FA nel proprio protocollo, che prevede l’intervento della stessa federazione qualora sulle pagine pubbliche dei tesserati compaiano atteggiamenti o parole a tono discriminatorio. Se si ritiene che un commento includa un riferimento all’origine etnica, al colore, alla razza o alla nazionalità di una persona, sarà potenzialmente punibile.

Manchester United, cyber attacco sventato: ora c’è un’emergenza da gestire

La E3 chiarisce inoltre che i proprietari degli account di social media sono responsabili di qualsiasi contenuto pubblicato sul proprio account, da soli o da terzi. In molti, infatti, si avvalgono di collaboratori, ma la FA può decidere di portare avanti ugualmente l’indagine e comminare eventualmente una squalifica. Anche, come nel caso di Cavani, se il diretto interessato dovesse rimuovere in seguito il post incriminato.

Martial deve decidere cosa vuole essere da grande

Verso la squalifica

Lo scorso anno, per esempio, Bernardo Silva fu squalificato dopo aver postato – e poi cancellato – un’immagine che ritraeva il suo compagno di squadra Mendy a un famoso fumetto di colore che campeggia sulle confezioni di una nota marca spagnola di cioccolato. Il verdetto dovrebbe arrivare nella giornata di lunedì.

Bruno Fernandes è stato davvero un rimpianto per la Serie A?

A margine, va detto che la parola ‘negritoha un significato particolare, e non è la prima volta che viene utilizzata nel mondo del calcio. Per esempio, nel 2011 fu il termine con il quale Luis Suarez apostrofò Patrice Evra durante un match tra Liverpool e Manchester United. In sostanza, in Sudamerica non è considerato un termine discriminatorio. Ma la FA, le cui regole sono ferree, potrebbe non considerare la cosa e, a quel punto, Cavani potrebbe essere squalificato per tre giornate.

Bruno Fernandes è stato davvero un rimpianto per la Serie A?

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Exit mobile version