brahim diaz
Fonte: Instagram @acmilancast

L’ennesima prestazione di livello da parte di Brahim Diaz fa salire le quotazioni del trequartista spagnolo: Pioli e il suo Milan non possono (più) farne a meno

“La mia posizione preferita? Io gioco dove il mister mi chiede di giocare”. Parole e musica di Brahim Diaz, una delle più liete scoperti in questo primo scorcio di stagione del Milan. I rossoneri sono partita alla grande: con la vittoria sullo Sparta Praga, la squadra di Pioli ha inanellato il 23esimo risultato utile consecutivo, con la firma in calce – ancora una volta – dell’ex attaccante del Real Madrid. Brahim Diaz ci ha messo un po’ a ritagliarsi il suo spazio ma, finalmente, sembra essere arrivato il suo momento.

ALLENATORI SVINCOLATI: LA TOP 10

Arrivo last minute di mercato, l’ex Manchester City ha trovato in Milano e nel Milan la piazza giusta per potersi seriamente mettere in gioco. Poco, troppo poco spazio quello che Zidane gli aveva riservato a Madrid. Occorreva cambiare aria: da quando è approdato in Italia, ha segnato 3 gol e, viste anche le difficoltà di formazione con le quali si sta confrontando Stefano Pioli, il ruolo di Brahimn Diaz, in questa squadra, dovrà giocoforza diventare più centrale.

LE PARTITE DI OGGI IN TV E STREAMING: A CHE ORA E DOVE GUARDARLE

Gol europei per prendersi il Milan

Prima del sigillo col quale ha aperto la partita contro lo Sparta Praga, Brahim Diaz aveva già sentenziato il Celtic, all’esordio della fase a gruppi di Europa League. Una rete che la stessa compagine ceca, nell’immediato prepartita di San Siro, aveva rilanciato sui social facendo i complimenti al trequartista originario di Malaga. Che poi, in campo, ha fatto perfettamente le veci dell’assente Hakan Calhanoglu, mettendo geometrie e fantasia al servizio della squadra.

TENNIS BORUSSIA, IL CLUB PIÙ COSMOPOLITA DI BERLINO

La prima rete assoluta in rossonero, però, Brahim Diaz l’aveva segnata in Serie A, nel match vinto sul campo del Crotone. Più in generale, lo spagnolo si è già rivelato – nonostante il suo utilizzo al contagocce – una risorsa importante per l’economia di una squadra all’interno della quale fantasia ed estro sono sempre bene accetti. Proprio per questo motivo, nelle prossime settimane Maldini tornerà alla carica con il Real Madrid: sul piatto la richiesta di un diritto di riscatto, così da non farsi scappare il talento andaluso.

I 5 MOTIVI PER CUI MARADONA È IL MIGLIOR CALCIATORE DI SEMPRE

Milan, perché Brahim Diaz può diventare indispensabile

Riguardo l’impiego di Brahim Diaz, è molto interessante capire come Pioli possa definitivamente implementarlo nel suo Milan. Al momento, lo spagnolo è uno di questi calciatori da turnover ma, se la crescita dovesse essere costante, prima o poi la sua candidatura da titolare non potrebbe più essere ignorata. Diaz, in questo primo scorcio di stagione, ha portato in dote imprevedibilità, numeri e giocate di alta scuola, tradotte in campo da dribbling, serpentine e assist di grande spessore.

INFORTUNIO INSIGNE, QUANDO RIENTRA E TEMPI DI RECUPERO

Pioli lo ha utilizzato sia da trequartista che da esterno sinistro del suo 4-2-3-1: grazie alle sue abilità in esecuzione e alla rapidità nel breve, Brahim Diaz ha la possibilità di rientrare velocemente dentro il campo per andare a cercare la giocata tra le linee. Uno spunto, questo, che in rosa hanno pochissimi altri calciatori, e che rende il classe 1999 una risorsa da tenere in considerazione. Visto anche l’impiego di Rebic e Rafael Leao, Diaz ha la possibilità di sistemarsi un po’ ovunque sulla linea di trequarti.

ANDREA ADORANTE, PRIMO GOL CON IL PARMA DOPO TANTA SFORTUNA

Duttilità al servizio di Pioli

Ed è proprio per questa duttilità che Brahim Diaz meriterebbe di vedere aumentato il proprio minutaggio. Il che, specifichiamolo, probabilmente è anche intenzione dello stesso Pioli. Il mister del Milan si sarà accorto di come il livello delle prestazioni sia aumentato a tal punto da metterlo in difficoltà. Cresciuto nel vivaio del Malaga, a 16 anni è stato comprato dal Manchester City, club col quale ha giocato solo a livello di under 23.

INFORTUNIO PEZZELLA, QUANDO RIENTRA E TEMPI DI RECUPERO

Poi, nel gennaio del 2019, il Real Madrid ha deciso di investirci su 17 milioni di euro, portandosi a casa un profilo che nessun allenatore passato di recente sulla panchina dei merengues ha mai saputo valorizzare. In mezzo, va detto, ci sono stati anche un po’ di infortuni a una coscia, che non gli hanno mai lasciato definitivamente tregua. Ora però fisicamente Brahim Diaz sembra essere tornato al top. E per il Milan, viste anche le recenti prestazioni, è un’ottima notizia.

PERCHÈ NESSUNO STA PARLANDO DI NIKOLA VLASIC?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

⚽ @brahim Díaz ⚽ Vamos 👊🏼 #MilanSparta 1-0 #SempreMilan #UEL

Un post condiviso da AC Milan (@acmilan) in data:

Per restare sempre aggiornati, seguici su InstagramFacebookYoutube e Twitter