Beto Udinese, 5 curiosità sull’attaccante che spiegano il valore

Beto attaccante dell’Udinese è tra i calciatori più apprezzati del momento. Leggendo queste parole vi starete chiedendo perché. Ve lo spieghiamo in cinque curiosità che racchiudono il valore del calciatore portoghese

Sarà capitato anche a voi almeno una volta in questa stagione del campionato di serie A di cercare Beto dell’Udinese. Infatti è uno dei calciatori più cercati sul web stando alle analisi dei trend di ricerca degli utenti italiani. Anche se non l’avete mai cercato comunque vi sta salendo di sicuro la curiosità di capire perché tra i vari bomber di serie A il più gettonato è l’attaccante portoghese dell’Udinese. In cinque curiosità vi spieghiamo passo dopo passo la fenomenologia di un calciatore che si sta facendo notare in questa stagione.

Quanto vale Beto?

L’Udinese ha investito 10 milioni di euro per l’attaccante puro, punta centrale che a molti fa storcere il naso e che devono zittirsi guardando la velocità, ma delle statistiche ve ne parleremo dopo. Preso dalla Portimonense, si è subito fatto notare per le sue caratteristiche. Acquistato in prestito con obbligo di riscatto a 7 milioni, il valore del trasferimento può arrivare a 10 milioni in caso di raggiungimento di determinati bonus.

Secondo quanto riportato dall’affidabile Transfermarkt il valore di Beto, attaccante dell’Udinese, è di 10 milioni di euro.

Quanto è alto Beto?

A guardarlo non passa di certo inosservato per stazza e fisicità. Beto è alto 1.94 m ed è tra i calciatori più alti della serie A. Tra i pochi a superarli, statistiche alla mano, c’è ad esempio Milan Djuric della Salernitana, attaccante che è alto 1.99 m. L’altezza nel calcio è sempre stata ritenuta dagli addetti ai lavori un’arma a doppio taglio. Se fa la differenza in difesa e in tutti i reparti per il gioco aereo, per gli amanti del tiki taka resta una caratteristica per cui un calciatore viene scartato. Invece tre gol su otto di Beto con la maglia dell’Udinese sono stati segnati su colpo di testa.

Quanti anni ha Beto?

Bella domanda! Conoscere alla perfezione gli anni dei calciatori stranieri, all’epoca dei passaporti misteriosi, è davvero da game show. La storia di Eto’o, così come quella di Eriberto, è diventata ormai un grande cult della saga quanti anni ha davvero un calciatore di origini africane. Problemi con l’anagrafe hanno spesso spiegato gli agenti dei calciatori quando hanno difficoltà ai provini o in trattativa a certificare l’età di possibili crack di mercato.

Stiamo però divagando, tornando alla nostra terza curiosità Beto ha 24 anni di età, è infatti nato il 31 gennaio 1998.

Come si chiama Beto?

Beto si chiama Norberto Bercique Gomes Betuncal. Eh? Sì è questo il vero nome di battessimo dell’attaccante portoghese con cittadinanza guineense. Perché si fa chiamare così? Ancora non lo sappiamo ma cercheremo di scoprirlo o magari in una bella storia Instagram, leggendo questo pezzo, sarà lui stesso a dircelo. E noi saremo ben felici di scoprirlo.

Beto Napoli

L’attaccante dell’Udinese non è il primo Beto arrivato in serie A. In tanti infatti cercano ancora oggi Beto Napoli. Si tratta infatti di un omonimo, almeno per quanto riguarda il soprannome. Joubert Araújo Martins è stato un calciatore del Napoli nella stagione 1996-1997. È entrato nella storia per aver partecipato attivamente alla qualificazione del Napoli alla finale di Coppa Italia, persa contro il Vicenza. Ma soprattutto per essere stato preferito, all’epoca, a Roberto Baggio e ad un giovanissimo Ronaldinho (che all’epoca aveva 16 anni).