giovedì, Aprile 25, 2024

Il Milan del futuro: tutti i nomi per il dopo-Pioli

Il Milan ha praticamente deciso di separarsi...

Muniain, l’addio di una leggenda del calcio basco

Iker Muniain non è certo stato uno...

Perché il Milan vuole Van Bommel in panchina?

Il Milan vira su Mark Van Bommel...

Az Alkmaar come gioca l’avversaria della Lazio in Conference League

Conference LeagueAz Alkmaar come gioca l'avversaria della Lazio in Conference League

Tutto sull’Az Alkmaar, la squadra che affronterà la Lazio negli ottavi di finale di Conference League tra il 9 e il 16 marzo prossimi. 

In tre occasioni nel passato la Lazio aveva incrociato squadre olandesi nelle coppe europee: il Feyenoord in due occasioni (1999-00 e 2022-23), il Psv (2001-02) e il Vitesse (2017), ma mai l’Az Alkmaar, club che ormai occupa stabilmente il ruolo di “guastatore” dietro alle tre big del calcio oranje.

Nella Eredivisie di quest’anno l’Az è al terzo posto attualmente dopo 22 giornate a 5 punti dal Feyenoord e a 2 dall’Ajax, con il Psv che morde le caviglie dell’Az a una sola lunghezza. Classifica molto corta comunque.

L’Az e il Feyenoord peraltro sono le ultime due squadre olandesi ancora in corsa nelle competizioni continentali. La squadra di Rotterdam in Europa League, mentre in Conference, appunto, l’Alkmaar.

L’Az è arrivato agli ottavi vincendo il girone E di Conference, con 5 successi e una sola sconfitta, del tutto ininfluente. Dnipro, Apollon e Vaduz le squadre che sono arrivate dietro, con i ciprioti unica squadra a battere l’Alkmaar.

Az Alkmaar i giocatori più importanti

Il tecnico dell’Az è Pascal Jansen, sulla panchina dal 2020 ma già nello staff dal 2018 come vice del precedente allenatore, Slot. Curiosamente i genitori di Jansen facevano tutto meno che interessarsi al calcio visto che suo padre Hans era un musicista, mentre sua madre Sue Chaloner era una cantante pop olandese nel gruppo musicale Spooky and Sue.

Tra i giocatori in quanto a esperienza spicca il portiere australiano Mat Ryan, che si gioca il posto sempre con Werhulst, e il centrocampista Jordi Clasie, ex Ajax. Le stelle vere però sono il centravanti Pavlidis, 10 gol in campionato, e il fantasista danese Odgard, da non confondere con Odegaard dell’Arsenal, che peraltro è norvegese. Da tenere d’occhio anche il centrocampista De Wit, autore di 8 reti in Conference League compresi i turni preliminari.

Si è un po’ perso nel corso degli anni, ma è nella rosa dell’Az l’esterno Riechedly Bazoer, che quando era all’Ajax prometteva tantissimo. L’estate scorsa è finito svincolato prima di firmare un triennale con il club di Alkmaar. Non è sempre titolare, comunque.

Squadra molto giovane nel complesso, con gente di nemmeno vent’anni titolare come Kerkez, terzino destro. Da segnalare in rosa la presenza dell’ex interista Zinho Vanheusden, difensore centrale oggettivamente poco utilizzato da Jansen. Ha fatto appena in tempo ad andarsene via in prestito a gennaio all’Excelsior il fratello dell’atalantino Koopmeiners, Peer.

Az Alkmaar formazione tipo (4-2-3-1): Ryan; Kerkez, Chatzidiakos, Goes, Sugawara; Clasie, De Wit; Karlsson, Odgaard, Mijnans; Pavlidis. All. Jansen.

Potrebbe interessarti anche:

Check out other tags:

Gli articoli più letti