Le possibili avversarie della Fiorentina: chi incontreranno i viola nei playoff di Conference League

La Fiorentina ha superato come seconda il suo girone di Conference League, accedendo ai playoff della competizione: ecco chi potrebbe affrontare.

Vincendo in casa del Rigas, la Fiorentina ha ottnuo il passaggio come seconda nel Gruppo A della Conference League, e potrà quindi disputare la prossima fase del torneo, quella a eliminazione diretta. Ma quali potrebbero essere le sue avversarie, considerando che non sarà testa di serie?

Il sorteggio del prossimo turno della terza competizione europea per club avverrà lunedì 7 novembre, dopodiché le partite si svolgeranno tra il 16 febbraio (andata) e il 23 febbraio (ritorno) 2023.

Possibili avversarie della Fiorentina nei playoff di Conference League 2022/2023

Con il secondo posto nel suo girone, la Fiorentina ha ottenuto la qualificazione ai playoff di Conference League, che la vedranno impegnata contro le squadre retrocesse dall’Europa League, cioè le terze classificate nei gironi della competizione di grado maggiore. Non sarà però possibile incontrare altre squadre italiane, per via del regolamento: dalle possibili avversarie nel soteggio sarà quindi esclusa la Lazio.

BODO/GLIMT

La squadra che un anno fa diede filo da torcere alla Roma in Conference League torna nella terza coppa europea dopo essere stata eliminata da Arsenal e PSV Eindhoven. Resta un’avversaria da non prendere sotto gamba.

AEK LAMACA

Sulla carta i ciprioti sono tra gli avversari preferibili da parte della Fiorentina, ma stiamo pur sempre parlando di una squadra che in Europa League ha fatto la Dinamo Kiev ed è stata capace di strappare un pareggio in casa del Rennes.

LUDOGORETS

Vedi sopra: sulla carta abbordabilissima, nella pratica meno leggera di quanto non si direbbe. La sa bene la Roma, che contro i bulgari ha rischiato di dire addio al passaggio del turno in Europa League.

BRAGA

Senza dubbio l’avversaria peggiore che la Fiorentina possa pescare: i portoghesi hanno sfiorato la qualificazione contro Union St. Gilloise e Union Berlino, e attualmente sono secondi in campionato. La rosa è di ottimo livello, e la società ha una certa esperienza internazionale, che ne fanno una delle papabili alla conquista della Conference di quest’anno.

SHERIFF TIRASPOL

L’anno scorso fu la rivelazione della Champions League, mentre oggi le  cose (anche per ragioni politiche e belliche) non sono più così rosee. Il valore dello Sheriff, comunque, non è ben rapresentato dall’eliminazione dall’Europa League, dato che era capitato in un girone di ferro con Manchester United e Real Sociedad.

QARABAG

Altra squdra che, pur non essendo di livello eccelso, da un po’ di anni è una presenza fissa nelle competizioni europee. Non va sottovalutata, anche perché in Europa League ha eliminato l’Olympiacos.

TRABZONSPOR

Qualche mese fa diventavano campioni di Turchia, ma oggi sono solo sesti in classifica, e in Europa League sono stati superati dal Ferencvaros (oltre che dal Monaco). Non sembrano particolarmnte solidi, ma la Fiorentina non ha avuto una bella esperienza in Conference con le squadre turche.