Home Calcio Estero Atalanta Midtjylland 1-1, l’analisi: tre spunti dal match

Atalanta Midtjylland 1-1, l’analisi: tre spunti dal match

Fonte immagine: @atalantabc (Immagine)

Un gol di Romero salva la Dea nel finale di un match che poteva compromettere il cammino europeo della banda Gasperini: qualche spunto da Atalanta Midtjylland

Dopo la grande vittoria di Anfield contro il Liverpool, arriva un inopinato stop casalingo che lascia qualche rammarico. Atalanta Midtjylland finisce 1-1 e, per i bergamaschi, la consapevolezza di aver potuto quasi chiudere il discorso qualificazione e non esserci riusciti potrebbe diventare un’arma a doppio taglio.

Le partite di oggi in tv: a che ora e dove vedere

La settimana prossima, infatti, sul campo dell’Ajax andrà in scena un vero e proprio spareggio: l’Atalanta ha due risultati su tre e, se la banda Gasperini può permettersi di fare calcoli, deve ringraziare proprio i Reds, che contemporaneamente regolavano proprio i Lancieri. L’andata, finita in parità, non consente comunque scivoloni. Ergo, quello di Amsterdam, sarà il primo turning point stagionale.

Calciatori positivi Serie A | la lista | diversi i contagi

https://www.youtube.com/watch?v=Q3lJvdCNIkE

Atalanta Midtjylland, approccio molle

La Dea di Gasperini arriva da una sconfitta casalinga pesante, contro il Verona, e le scorie psicologiche si fanno ancora sentire. Infatti l’approccio alla partita dei nerazzurri è uno dei peggiori stagione. Lo stesso Atalanta Midtjylland che all’andata aveva visto la Dea esondare, rischia di trasformarsi in una vera e propria trappola.

Borussia MG Inter 2-3, l’analisi: tre spunti dal match

Il primo tempo vede Gomez e compagni non creare nemmeno un’occasione nitida da gol. Merito dei danesi, certo, perché l’organizzazione della compagine scandinava è da applausi, ma all’Atalanta mancano clamorosamente gli uomini chiave come Muriel e Zapata, ancora terribilmente fuori condizione. Per questo la Dea finisce inevitabilmente sotto già dopo un quarto d’ora, faticando poi a reagire.

Marcus Thuram è un calciatore in totale ascesa

Le mosse di Gasperini

Urgeva cambiare quindi l’inerzia di un Atalanta Midtjylland che rischiava di trasformarsi in una tragedia, seppure sportiva. Nell’intervallo Gasperini ha lasciato fuori il suo capitano, Gomez, e inserito Ilicic, mandando poi anche in campo de Roon, lasciato fuori all’inizio per il pur ottimo Pessina ed entrato al posto di Freuler.

Matteo Ruggeri, il nuovo talento di casa Atalanta

Scelte forti, soprattutto per quanto riguarda il Papu, perché senza Malinovskyi, Miranchuk e Lammers il tecnico atalantino si è precluso ogni scelta offensiva già al giro di boa. I ritmi però sono finalmente cresciuti: l’Atalanta ha cominciato a macinare qualcosina e alla fine, diciamo abbastanza meritatamente, è arrivato un pareggio inseguito a lungo e raggiunto solo a dieci minuti dalla fine.

Dall’ottava serie alla FA Cup contro Mourinho: la storia del Marine AFC

La variabile Romero

A segnarlo è stato Cristian Romero, al quale Gasperini ha concesso un’opportunità dal primo minuto in un Atalanta Midtjylland che si preannunciava match molto spigoloso. L’argentino ex Juventus ha trovato la via della rete con uno stacco imperioso in area avversaria, strappando al tecnico una battuta nel postpartita: “Se andiamo avanti così – ha detto Gasp – mi sa che lo schiero centravanti”.

Infortunio Rafael Leao | quando rientra | tempi di recupero

In fase difensiva Romero ha dovuto controllare un brutto cliente come Kaba, che in certi frangenti lo ha messo in difficoltà inscenando un bel duello all’interno di un match combattuto. Sempre dell’argentino è l’ultimo recupero di palla dal quale nasce il tentativo finale dell’Atalanta, poi sprecato. Infine, un dato: in 90 minuti più recupero Romero ha recuperato ben 13 palloni. Clamoroso.

Infortunio Veretout | quando rientra | tempi di recupero

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Exit mobile version