Antonio Di Gennaro com’era da calciatore: origini e squadre

Antonio Di Gennaro oggi è noto come seconda voce delle telecronache Rai della Nazionale italiana, ma in passato è stato un eccellente calciatore.

Lo conosciamo come seconda voce delle telecronache della Nazionale sui canali Rai, accanto ad Alberto Rimedio, ma Antonio Di Gennaro ha avuto in realtà un brillante passato da calciatore professionista, che lo ha portato anche a giocare in azzurro e a vincere trofei nazionali e internazionali. Ecco com’era in campo.

Com’era Antonio Di Gennaro da calciatore: le sue origini

Di Gennaro è nato il 5 ottobre 1958 a Firenze in una famiglia di origine campana, ed è cresciuto in particolare nel quartiere di Poggetto. La provenienza toscana si nota ancora dall’accento dell’attuale telecronista Rai.

Sempre a Firenze è iniziata la sua carriera da calciatore, entrando prestissimo nelle giovanili della Fiorentina e arrivando a esordire in prima squadra nel 1976, all’età di 18 anni. Dopo quattro anni, però, avendo giocato poco a causa della presenza nel suo ruolo di un talento assoluto come Giancarlo Antognoni (più vecchio di lui di appena quattro anni), decise di cambiare aria.

Com’era Antonio Di Gennaro da calciatore: squadre e carriera

Centrocampista elegante e dall’ottima tecnica, Antonio Di Gennaro si ritrovò quindi a dover lasciare la Fiorentina nel 1980, trasferendosi al Perugia, dove però ebbe poca fortuna, dato che la stagione di chiuse con la retrocessione in Serie B.

Deciso a rimanere nella massima serie, il toscano cambiò di nuovo aria, passando al neopromosso Hellas Verona, club destinato a diventare la sua squadra ideale. Nelle sette annate che trascorrerà in Veneto, Di Gennaro diventerà un elemento centrale della squadra, raggiungendo prima due finali di Coppa Italia, e poi lo storico scudetto del 1985, seguito agli ottavi di finale di Coppa dei Campioni.

Lasciò il Verona nel 1988 per spostarsi in Puglia a chiudere la carriera: nel Bari, ottenne la promozione in Serie A e due salvezze consecutive, conquistando anche una Mitropa Cup; infine, nel 1991 si trasferì nella vicina Barletta per disputare l’ultimo anno di carriera in Serie C1.

Per quanto riguarda la sua carriera in Nazionale, Antonio Di Gennaro ha giocato 15 partite con la maglia dell’Italia, tra il 1984 e il 1986, segnando 4 reti e gicoando da titolare tre delle quattro partite degli Azzurri ai Mondiali del 1986.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da 90 Giorni di Gloria (@90giornidigloria)

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI