Antonio Conte ricoverato: cosa è successo e cosa non vi dicono

Antonio Conte è stato ricoverato. Ma che cosa è successo all’attuale allenatore dell Tottenham? Ecco tutti i dettagli sulle sue condizioni

Nelle ultime ore si sono diffuse tantissime notizie sulle condizioni di salute di Antonio Conte, che è stato ricoverato per un malore. Infatti, stando alle prime ricostruzioni che sono state fatte della vicenda, il mister ex Juventus, da qualche giorno, soffriva di forti dolori addominali ed è per questo che avrebbe deciso di recarsi in ospedale per cercarne di capire i motivi. Nulla di particolarmente grave però per il tecnico del Tottenham, con lo stesso club inglese che ha voluto fin da subito tranquillizzare tutti.

Infatti l’ex allenatore dell’Inter si è sottoposto a un intervento di colecistectomia, ossia di asportazione della colecisti, chiamata anche cistifellea. Un’operazione chirurgica di routine e che si svolge per di più in laparoscopia, ma divenuta inevitabile, visti i sintomi manifestati dal 53enne nativo di Lecce, derivanti molto probabilmente dalla presenza di alcuni calcoli. Insomma, chi si è preoccupato può senza alcun dubbio tirare un sospiro di sollievo.

Antonio Conte ricoverato, le sue condizioni

Insomma, le condizioni del pugliese non sembrano comunque essere preoccupanti, come si può leggere anche dal comunicato, diramato via social network, dagli stessi Spurs, I principali dubbi e le domande più importanti non possono che riguardare i tempi di recupero e la durata della convalescenza. Insomma, in poche parole, quando potrà il buon Antonio tornare a sedersi in panchina e a guidare gli allenamenti? Il tutto può variare da persona a persona, ma, di solito, prima di tornare a svolgere attività fisica, occorre aspettare almeno sette giorni. E questo perché altrimenti vi è un rischio di ernia ombelicale. Va detto che Conte sabato era regolarmente in panchina durante la sfida di Fa Cup contro il Preston North End. Ma, secondo quanto raccontato da La Gazzetta dello Sport, domenica si trovava in Italia, approfittando di due giorni di riposo per stare con sua moglie e sua figlia.

Insomma, non resta che attendere ulteriori comunicazioni e ulteriori dettagli, che sicuramente arriveranno da parte del Tottenham già nei prossimi giorni, se non addirittura nelle prossime ore. Ciò che è certo è che su Twitter sono stati tanti i messaggi per l’allenatore e alcuni avevano addirittura pensato a un malore ben più grave di quanto realmente accaduto. Fortunatamente però, come detto, si tratta di un intervento di routine. Non resta che augurare al buon Antonio una rapida guarigione, sperando di vederlo al più presto sui campi di Premier League e internazionali.

Gianpiero Farina
Gianpiero Farina
Sardo d'origine, romano d'adozione. La scrittura e il giornalismo, soprattutto sportivo, e la Lazio le mie più grandi passioni. Cresciuto tra il mare e il mito di Juan Sebastian Veron, ho deciso di trasferirmi nella Capitale per provare a trasformare i miei sogni in realtà. E, quantomeno in parte, penso di esserci riuscito.

Potrebbe interessarti anche: