Home Serie A Rivoluzione difesa, la Juventus ha deciso di vendere anche lui

Rivoluzione difesa, la Juventus ha deciso di vendere anche lui

Fonte: profilo ufficiale Twitter @juventusfc

Per raccontare l’involuzione della Juventus nelle ultime stagioni basterebbe presentare la figura di Alex Sandro.

Pochi anni fa, quando la Juventus di Max Allegri dominava incontrastata il calcio italiano, sfiorando successi in Europa, Alex Sandro era uno dei punti di forza dei bianconeri e addirittura veniva considerato come uno dei migliori terzini sinistri in tutto il mondo.

La Vecchia Signora arrivò a rifiutare offerte da decine di milioni di euro, provenienti da numerosi top club stranieri. Adesso, paragonando quelle cifre alle prestazioni delle sue ultime stagioni, sorge spontanea una domanda: cosa è successo al terzino juventino?

Fonte immagine: @ScurtiValerio (Twitter)

Leggi anche | Chi è Claudio Chiellini, il gemello di Giorgio protagonista in “All or Nothing”

Il calo di Alex Sandro

Alex Sandro arriva alla Juventus nell’agosto del 2015 per circa 26 milioni di euro. La prima stagione con la nuova maglia è subito positiva, nonostante si alterni spesso con Evra. Dall’anno successivo, però, conquista immediatamente la maglia da titolare, costringendo il club a cedere lo stesso terzino francese nella finestra di mercato di gennaio.

Il biennio 2016-2018 è certamente il più positivo: raccoglie 82 presenze in due stagioni, condite da sette gol e quattordici assist, e ritornando in nazionale a circa cinque anni dall’ultima volta. Un po’ come è successo a tanti giocatori juventini, l’arrivo di Cristiano Ronaldo in bianconero non ha certamente aumentato il livello delle sue prestazioni.

Forse proprio per una maggiore copertura richiesta quando il fenomeno portoghese è in campo, la sua efficacia offensiva precipita: basti pensare che i numeri in termini di bonus raggiunti nelle due stagioni citate in precedenza, non vengono raggiunti mettendo insieme le ultime quattro. Infatti, è proprio l’involuzione nella metà campo avversaria a colpire maggiormente.

A parte qualche brutta prestazione o qualche sporadico grave errore, in fase difensiva Alex Sandro è ancora adesso affidabile. In compenso, la sua pericolosità offensiva è diventata quasi nulla: degli inserimenti con o senza palla e delle ottime giocate dal punto di vista tecnico rimangono soltanto i ricordi.

Leggi anche | Cosa succede ad Arthur: perché Allegri lo ha escluso

Intervenire sul mercato?

La presenza di Luca Pellegrini come unica alternativa non può mettere in discussione la titolarità di Alex Sandro. Nonostante questo, pensando al giovane terzino bianconero, viene in mente lo scellerato scambio fatto con la Roma qualche anno fa, praticamente regalando Spinazzola. Se, purtroppo, il terzino della nazionale non dà garanzie dal punto di vista fisico, è anche fuori discussione che in maglia bianconera la maglia da titolare sarebbe sua da almeno due stagioni.

Lo scarso rendimento del brasiliano pare abbia convinto la dirigenza a cercare un nuovo laterale mancino, anche se un’operazione di grossa portata sarà fattibile soltanto nel prossimo mercato estivo. Accantonata l’ipotesi Gosens, a causa degli alti costi, sembrano al momento quattro i profili tenuti sotto osservazione.

Secondo quanto riporta Calciomercato.it i profili preferiti sarebbero quelli di Alex Telles, Tagliafico, Kurzawa e Marcos Alonso. Se i primi due potrebbero arrivare per una cifra che varia dai 10 ai 20 milioni, per i difensori di PSG e Chelsea si potrebbe anche trattare per un prestito.

Iscriviti al nostro canale YOUTUBE

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI

Exit mobile version